Juventus, senti Ramsey: “Ora c’è entusiasmo, ecco cosa penso di Pirlo”

0
28

Il centrocampista gallese ha rilasciato una lunga dichiarazione a Sky Sport in cui ha fatto il punto della situazione in casa Juve, esprimendo le sue sensazioni su quello che è stato l’esordio di campionato contro la Sampdoria

pagelle juventus verona voti ramsey ronaldo
Aaron Ramsey, Juventus (Getty Images)

La scorsa stagione per Ramsey non è stata affatto semplice. Reduce da un grave infortunio patito con l‘Arsenal proprio al San Paolo di Napoli, il gallese ha fatto fatica a ritagliarsi un ruolo centrale con continuità nelle rotazioni di Maurizio Sarri, perennemente alla ricerca di una condizione fisica ottimale che puntualmente stentava ad arrivare. Quando tutto sembrava essere risolto, con i due goal siglati a stretto giro di posta contro Spal ed Inter, ecco che il Coronavirus ha rimescolato nuovamente le carte in tavola, ridisegnando ruoli e gerarchie.

Leggi anche–>Leao alla Juventus, calciomercato: pronto lo scambio con Rugani

Giunta la sessione estiva di calciomercato, si è parlato tanto della possibilità di una sua cessione. Accostato soprattutto all’Atletico Madrid, la Juventus almeno per il momento ha deciso di puntare ancora su di lui: Pirlo conta molto sulle sue qualità nel palleggio e nell’inserimento, e contro la Sampdoria lo ha schierato titolare.

Le dichiarazioni di Ramsey a Skysport

Aaron Ramsey, centrocampista della Juventus
Aaron Ramsey, Juventus (Getty Images)

Intervistato ai microfoni di Skysport, Ramsey ha detto la sua in merito a questo inizio di stagione: “Quest’anno noto molto più divertimento nel fare le cose. Gli allenamenti sono faticosi, ma i loro effetti sono evidenti. Abbiamo giocato bene la prima gara contro la Sampdoria, partendo con il piede giusto: non possiamo non continuare su questa strada, facendoci trovare sempre pronti. La Juve ha sempre avuto grandi campioni in rosa, e anche questa squadra ne ha tanti.

Leggi anche–>Coronavirus, Zlatan Ibrahimovic positivo al tampone

Tutti hanno un ruolo fondamentale all’interno delle rotazioni: credo che ognuno di noi alla fine darà un contributo decisivo per il raggiungimento degli obiettivi stagionali che ci siamo prefissati. Sono contento perchè ho l’opportunità di giocare assieme a calciatori ricchi di talento e questo indubbiamente facilita le cose. Per lo scudetto non sarà facile: L’Inter ha un organico molto forte e si è rinforzato, il Milan aveva chiuso bene ed è ripartita alla grande. Anche il Napoli non è da sottovalutare: insomma, avremo sicuramente molta concorrenza.”