Juventus, Morata si ripresenta in conferenza stampa: le sue parole

0
41

Morata in conferenza stampa si ripresenta al popolo bianconero: “Un sogno ritornare alla Juventus, sono nel posto giusto al momento giusto”.

Juventus
Alvaro Morata, Juventus (Getty Images)

Alvaro Morata si ripresenta al popolo bianconero in conferenza stampa. Pirlo ha ritrovato il suo numero 9, prima compagno di squadra e ora attaccante da affiancare in un tridente offensivo formato da Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Il centroavanti spagnolo si è prestato rispondendo a tutte le domande dei giornalisti. L’emozione è evidente anche dalle sue parole, un affetto reale nei confronti di una squadra che l’ha reso grande: orgoglio ma anche volontà di fare di più. Infatti alla domanda di come si sente ad essere di nuovo un giocatore della Juventus, Alvaro ha risposto: “Per me è importantissimo essere qui. Alla Juventus ho vissuto una bella esperienza e ritornarci adesso mi fa sentire nel posto giusto al momento giusto”. 

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, bianconeri sul centrocampista della Lazio

Juventus, Morata si ripresenta in conferenza stampa: le sue parole

Morata
Alvaro Morata si presenta alla Juventus (Getty Images)

Alla domanda del giornalista che gli chiede come sia ritrovare Andrea Pirlo da allenatore, i due giocarono insieme proprio nella Juventus, Morata ha risposto:

Ritrovarlo da allenatore (Pirlo) non mi stupisce. L’avevo già percepito prima che un giorno sarebbe diventato allenatore, ha tutte le carte in regola per esserlo. Faceva la differenza da giocatore e saprà replicarsi anche da tecnico. Per me è un grande piacere rincontrarlo”. 

Alvaro ha poi chiarito quale sia il suo obiettivo alla Juventus:

“sono qui per vincere, come ha saputo fare la Juventus in tutti gli anni e in tutta la sua storia”.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Paratici pensa al grande ritorno dell’attaccante

Il giocatore ha poi risposto alla domanda di un giornalista che gli ha chiesto se si sente un bomber da 30 gol o un attaccante, e se si è sentito sottovalutato nel corso degli anni, Alvaro ha chiarito con una risposta decisamente sincera:

“Sono un attaccante. Non da 30-40 gol certamente, mi piacerebbe farli, ma bisogna vincere. Questa è l’unica priorità. Questo è uno sport collettivo, non è il tennis. Non mi sento sottovalutato, io penso a lavorare e basta. Ora ho chiaro che cosa devo fare”. 

L’ultima domanda è su come sia stato ritrovare Cristiano Ronaldo, già suo ex compagno ai tempi del Real, Morata ha risposto:

“Ritrovare Cristiano Ronaldo alla Juventus è bello. Ho un rapporto molto sincero con lui, mi ha mostrato la sua felicità nel riavermi in gruppo, ci siamo sentiti negli anni e parliamo tanto. Un grande giocatore e un’ottima persona”.