Juve, dove sei? La prestazione contro il Crotone è inaccettabile: l’analisi

0
19

Un Crotone volitivo e combattivo domina per larghi tratti della gara e porta a casa un punto che alla formazione di Stroppa, se ragioniamo nel computo dei 90 minuti, va anche stretto. Juve molle, abulica, priva di identità e di mordente: urgono correttivi per evitare figure del genere in Europa.

Calciomercato Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus (Getty Images)

Crotone-Juventus prestazione/ Che la Juve avesse bisogno di tempo per assimilare i nuovi dettami tecnico-tattici di Andrea Pirlo era da mettere in preventivo. Nuove idee, nuovo stile di gioco: a cominciare dal modulo, che in fase di impostazione diventa a 4 e in quella di ripiegamento a tre. Proseguendo poi per gli interpreti, di molto cambiati rispetto alla passata stagione in virtù di una campagna acquisti molto attiva sia sul fronte entrata che in quello uscite. Ma la prestazione fornita dai bianconeri in quel di Crotone è assolutamente inaccettabile.

Leggi anche–>Pogba alla Juventus, c’è la firma sul contratto: lo scoop

Sin dalle battute iniziali gli uomini di Pirlo sono scesi in campo senza mordente, senza grinta, determinazione, rischiando a più riprese di andare sotto. Cosa che è fisiologicamente successa per il regalo fornito da Bonucci agli avanti crotonesi: Simy dal dischetto apre e scarta il pacchetto. Messi alla corda, gli ospiti non reagiscono. Anzi, sono proprio gli uomini di Stroppa a tenere il pallino del gioco, con Reca e Simy autentiche spine nel fianco di una difesa che si apre come le acque del Mar Rosso al cospetto di Mosè: e pensare che tra poche settimane bisognerà affrontare Messi…

Crotone-Juventus, l’analisi del matchJuventus

Proprio nel miglior momento dei padroni di casa, un lampo di Chiesa ( che verrà poi espulso) consegna a Morata una palla al bacio da depositare in rete. 1-1, ma la sensazione di una squadra che non ringhia sulla preda continua ad esserci. Pedro Pereira colpisce Buffon a botta sicura, Chiesa si fa espellere, e Morata trova anche la via del vantaggio: la rete dello spagnolo viene però annullato per fuorigioco da un lunghissimo consulto Var. L’impressione è che, laddove il fuorigioco ci sia, sarebbe una questione assolutamente millimetrica. A dire il vero, anche sull’espulsione dell’ex Fiorentina permangono molti dubbi: l’intervento dell’italiano è sì ruvido, ma non tale da giustificare addirittura un cartellino rosso.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, il piano per arrivare a Aouar

Var o non Var, il pareggio di Crotone deve servire da scossa ad una squadra priva di identità, il che è anche comprensibile. Ma la cattiveria agonistica la si può avere anche se mancano le idee di gioco, e nelle ultime due apparizioni i campioni d’Italia sembrano i lontani parenti di quelli ammirati un paio di stagioni fa. Un bagno di umiltà non farebbe male.