Esonero Conte: la società ha deciso il futuro dell’ex Juventus

0
31

Esonero Conte: la tifoseria dell’Inter se la prende con l’allenatore per la brutta partenza e intanto la società ha deciso il suo futuro

Antonio Conte, Calciomercato (Getty Images)

Esonero Conte, la tifoseria invoco l’addio dell’ex allenatore bianconero che non sembra più essere coinvolto come un tempo nel progetto nerazzurro, una partenza decisamente inaspettata e deludente, almeno per i tifosi, quella dell’Inter di Antonio Conte, che vista la campagna acquisti faraonica propensa alla vittoria del campionato non sembra – ancora – aver dato quei risultati sperati ad inizio stagione. La società, intanto, sembra avere le idee chiare su quello che sarà il futuro dell’allenatore.

LEGGI ANCHE>>>L’ex Juventus pronto a ritornare, Calciomercato: ha già deciso

Esonero Conte: la società ha deciso il futuro dell’ex Juventus

Calciomercato Juventus
Antonio Conte, allenatore dell’Inter (Getty Images)

Un inizio stagione tutt’altro che indimenticabile soprattutto viste le premesse che aveva questa seconda Inter di Antonio Conte, sia in campionato ma in specie in Champions League i nerazzurri non sembrano aver ottenuto i risultati prestabiliti. Nel mese di ottobre la squadra allenata da Antonio Conte ha messo a segna una sola vittoria in otto partite, perdendo anche il derby contro il Milan capitanato dal letale Ibrahimovic che non ha perdonato i cugini, siglando una doppietta. Attualmente l’Inter di Conte è sotto di 5 punti dalla capolista Milan e ultima nel girone di Champions League. Una difesa ballerina che sta subendo troppi gol, soprattutto per una squadra che ambisce alla vittoria del titolo. Per intenderci un inizio di stagione che peggiora addirittura quello del 2011, la stagione famosa dei tre allenatori Gasperini, Ranieri e Stramaccioni.

LEGGI ANCHE>>>Ferencvaros Juventus, Pirlo: “Dobbiamo assolutamente migliorare”

Tifosi decisamente arrabbiati per i pessimi risultati dell’ex tecnico bianconero, ma al momento, la società ha le idee chiare sul futuro e difende il suo allenatore blindando del tutto il suo futuro e negando la possibilità di un esonero. Per Marotta e la dirigenza nerazzurra le cause della crisi sono da cercare altrove, magari nelle assenze in difesa, vista la mancanza di Skriniar e Bastoni. Dunque eterna fiducia al tecnico leccese. L’inter è convinta che quando tornerà anche lo slovacco la retroguardia nerazzurra risolverà i problemi dei tanti gol subiti.