Juve, ti attende un tour de force: da giocare 10 partite in un mese

0
35

Al ritorno delle Nazionali, la squadra di Pirlo è atteso da un vero e proprio tour de force: saranno ben 10 le partite che i bianconeri dovranno giocare in un solo mese

Juventus
Andrea Pirlo preoccupato, Juventus @Getty

Juventus Pirlo tour de force/ La sensazione che agli addetti al lavori ha dato la nuova Juventus targata Andrea Pirlo è stata quella di una squadra che ha bisogno necessariamente di tempo per assimilare i dettami tecnico tattici dell’ex mister dell’Under 23. E di giorni per lavorare alla Continassa, la Juve ne ha avuti, e ne avrà, veramente pochi. Dopo la sosta delle Nazionali, infatti, i bianconeri sono attesi da un vero e proprio tour de force: Cristiano Ronaldo e compagni scenderanno in campo ben 10 volte in un mese, per rispettare gli impegni di campionato e in Champions League.

Leggi anche-->Dybala all’Inter, calciomercato Juventus: Eriksen più 50 milioni per la Joya

Come se non bastasse, i Nazionali avranno a disposizione solamente un giorno per preparare il delicato impegno di campionato contro il Cagliari, al rientro in campionato. Un match che i bianconeri non possono permettersi di sbagliare, per cercare di accorciare il margine dal Milan capolista.

Juventus, al rientro con De Ligt ed Alex Sandro

Juventus
De Ligt, Juventus (Getty Images)

In questi giorni, Pirlo ha comunque potuto lavorare con De Ligt ed Alex Sandro, che hanno smaltito i postumi dei rispettivi infortuni, e sono ormai pronti per il rientro. Probabilmente l’olandese partirà dal primo minuto contro gli isolani, anche per le condizioni non proprio ottimali di Leonardo Bonucci, che ha dovuto lasciare il ritiro dell’Italia per un problema muscolare.

Leggi anche–>Juventus, infortunio Bonucci: ecco quando rientrerà il difensore

Diverso è il discorso relativo ad Alex Sandro, il cui rientro avverrà in maniera più graduale: dalle parti della Continassa si vuole evitare il rischio di incappare in qualche pericolosa ricaduta, che potrebbe avere conseguenze deleterie per la stagione del difensore brasiliano ex Porto, che non è nuovo ad infortuni di natura muscolare.