Juventus, Dybala è ancora fuori condizione: ma un dato fa ben sperare

0
333

L’argentino non ha ancora ingranato la marcia, anche se Pirlo continua a credere nella possibile risalita della Joya.

Paulo Dybala, Calciomercato Juventus (Getty)

Dybala Juventus/ Anche contro il Ferencvaros, Paulo Dybala non è stato trai i migliori in campo. A riprova di questo, Andrea Pirlo ha sostituito il suo attaccante quando mancava un’ora al termine della gara: va da sè che Morata, il subentrato, abbia siglato il goal vittoria proprio quando mancavano pochi secondi al triplice fischio, regalando ai bianconeri la qualificazione agli ottavi con ben due turni d’anticipo.

Leggi anche–>Calhanoglu alla Juventus, calciomercato: accordo a un passo, firma vicina

Proprio il confronto con l’ex canterano è impietoso: lo spagnolo sembra essersi calato alla perfezione in questa nuova realtà bianconera, e in questo scorcio di stagione assieme a Cristiano Ronaldo si è letteralmente sobbarcato tutto il peso dell’attacco. La Joya, invece, se si eccettua la rete messa a segno proprio nel match d’andata contro gli ungheresi, non ha ancora trovato il colpo. Complice anche i noti problemi fisici, che gli hanno impedito di prendere parte al ritiro pre campionato.

Juventus, Pirlo ha fiducia in Dybala: l’argentino risponderà presente?

Paulo Dybala, Calciomercato Juventus @Getty

Juventus Dybala/ Come se non bastasse, poco prima di rispondere alla chiamata della Nazionale, l’ex calciatore del Palermo è stato vittima di problemi gastrointestinali, che ne hanno frenato il recupero. La partita contro la Lazio, poi, ha certificato ciò che in realtà si sapeva da tempo: manca ancora molto per poter ammirare il vero Dybala, quello che con le sue giocate ha permesso all’allora squadra di Sarri di vincere il nono scudetto consecutivo.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, Marotta vuole l’attaccante bianconero: c’è l’offerta

In tutto questo, Pirlo nutre comunque grande fiducia nella Joya, ed è convinto che in futuro il calciatore possa tornare sui suoi livelli. Anche nella conferenza stampa post Ferencvaros, il “Maestro” ha sottolineato i segnali di crescita (timidi) mostrati da suo attaccante: ed è proprio la grande stima che ripone in lui il neo tecnico bianconero a poter rappresentare una vera e propria molla per il rilancio del numero 10.