Calciomercato Juventus, cessione Khedira: c’è una novità

0
215

Il futuro del centrocampista ex Real Madrid sarà sicuramente lontano da Torino: in queste ore il tedesco è in Inghilterra per parlare con i vertici dirigenziali dell’Everton

Calciomercato Juventus
Sami Khedira (Getty Images)

Calciomercato Juventus Khedira/ Importanti aggiornamenti sul fronte Khedira. Il tedesco, che non rinnoverà il suo contratto con la Juventus in scadenza quest’estate, è in queste ore in Inghilterra per provare a trovare un accordo con l‘Everton: il tecnico dei Toffees, Carlo Ancelotti, ha espressamente richiesto l’ex mezzala del Real Madrid come rinforzo di qualità e d’esperienza, da integrare in una rosa che ha dimostrato di avere margini di crescita importanti in questo scorcio di stagione.

Leggi anche–> Rovella alla Juventus, calciomercato: si chiude con lo scambio

Secondo quanto riferito da tuttojuve.com, però, non è ancora certo il passaggio di Khedira all‘Everton. Il mediano infatti starebbe temporeggiando, anche perché aspetterebbe il forcing del Tottenham, che nelle settimane scorse aveva mostrato un timido interesse, non affondando mai il colpo in maniera definitiva.

Khedira-Juventus: il divorzio è ormai inevitabile, i motivi dell’addio

Juventus
Khedira, Calciomercato Juventus @Getty

Calciomercato Juventus Khedira/ Il trasferimento di Khedira appare ormai scontato. Già la scorsa estate, infatti, la dirigenza di corso Galileo Ferraris ha provato in tutti i modi ad “epurare” il calciatore, non riuscendovi. Il pupillo di Massimiliano Allegri ha rifiutato tutte le proposte di buonuscita avanzate da Fabio Paratici, che sperava di poter trovare una soluzione alla stregua di quanto accaduto con Higuain, per liberarsi del suo ingaggio da 6 milioni di euro annui che grava come un macigno sulle casse del club bianconero.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, rebus attaccanti: si valutano alternative in attacco

In questa prima parte di stagione Pirlo non ha mani convocato il centrocampista, a testimonianza del fatto che il rapporto di quest’ultimo con la società è ai minimi storici, a dispetto della professionalità sempre dimostrata anche in questi mesi complicati.