Calciomercato Juventus, Pirlo avrebbe potuto allenare altrove: il retroscena

0
156

Calciomercato Juventus, l’ultimo retroscena vede protagonista Pirlo, il maestro avrebbe potuto allenare altrove, i dettagli.

Juventus
Andrea Pirlo, Juventus @Getty

Calciomercato Juventus, Andrea Pirlo avrebbe potuto allenare altre squadre al posto della Juventus, l’ultimo retroscena sul maestro ha del clamoroso vista la situazione odierna.

Un periodo certamente non facile per i bianconeri, che dopo la sconfitta contro il Napoli e Porto hanno visto complicarsi i due obiettivi (ancora ampiamente raggiungibili) di campionato e Champions League. C’è ancora tempo per rimediare però, a cominciare dalla gara di lunedì contro il Crotone che sarà un’altra prova del nove per il maestro e i suoi ragazzi. Sbagliare adesso risulterebbe fatale, proprio per questo motivo la Juventus è più concentrata che mai per raggiungere i tre punti e, chissà, approfittare di un eventuale pareggio nel derby che potrebbe dare ancora più sprint per arrivare ai vertici alti della classifica. Il tecnico della Juventus dovrà fare i conti con alcuni problemi di formazione: tanti assenti per la gara di lunedì, ma proprio alla vigilia del match è fuoriuscito un retroscena molto interessante su Pirlo:

LEGGI ANCHE>>>Juventus, a Crotone sarà costretto a fare gli straordinari

Si rimane proprio a Crotone, visto che il ds della squadra, Giuseppe Ursino, ai microfoni di ‘Tuttosport’,in un’intervista ha raccontato di come la squadra aveva proprio pensato a Pirlo come allenatore, ecco le sue parole: “Pirlo da parte della Juventus è stata una scelta coraggiosa, che ho apprezzato. In verità a lui avevo pensato anche io”.

LEGGI ANCHE>>>Juventus, c’è un dato statistico che non si può ignorare

Ursino ha poi specificato il perché della possibile scelta: “Stroppa lo scorso anno stava facendo un grande campionato con noi in Serie B ed era corteggiato da numerose squadre. Nel caso in cui fosse andato via, con il presidente avevo pensato proprio a Pirlo. Una scommessa intrigante, all’epoca si pensava dovesse finire ad allenare le giovanili dei bianconeri. E’ stata una idea però nata e morta lì, alla fine Stroppa è rimasto con noi”.