Calciomercato Juventus, Bonucci ai saluti: decisa la sua prossima squadra

0
874

Calciomercato Juventus, Leonardo Bonucci potrebbe essere ceduto al termine di questa stagione: il Psg si fa sotto per il difensore

Juventus
Leonardo Bonucci @Getty

Calciomercato Bonucci Juventus/ Potrebbe concludersi quest’estate l’esperienza di Leonardo Bonucci con la maglia della Juventus. Secondo le ultime indiscrezioni apprese dalla redazione di tuttojuve 24.it, infatti, sarebbero aumentate vertiginosamente le probabilità dell’addio del centrale. Non si tratta di una situazione contrattuale: Bonucci è legato da un contratto con la Juve fino al 2024. La ragione dell’addio, dunque, potrebbe essere ricercata nel fatto che Bonucci ha 33 anni, ragion per cui questa potrebbe essere l’ultima stagione nella quale poter venderlo ad una cifra vicina ai 15-20 milioni di euro.

Leggi anche –> Calciomercato Juventus, Alaba l’indeciso: il futuro del difensore è incerto

In questo senso, il Paris Saint Germain parrebbe aver mosso i primi passi concreti: la compagine di Pochettino è intenzionata a rinforzare il proprio pacchetto arretrato, e un calciatore dall’esperienza di Bonucci aiuterebbe sicuramente una squadra che non fa della fase difensiva la sua arma preponderante. Inoltre, la visione di gioco del centrale ex Bari permetterebbe con più facilità di imbeccare gli attaccanti dei parigini, come mostrato nell’andata degli ottavi di finale contro il Barcellona.

Calciomercato Juventus, il futuro di Bonucci è ancora tutto da scrivere

Juventus
Leonardo Bonucci @Getty

Bonucci Juventus / Se potesse scegliere, Bonucci resterebbe alla Juventus, tutta la vita: quella bianconera è ormai una realtà che il vice capitano ha tatuato come fosse una seconda pelle, come ha ammesso in più di un’occasione. Tuttavia, la condizioni economiche non proprio floride della casse bianconero potrebbero spingerlo ad un clamoroso addio: le prossime settimane ci forniranno ulteriori ragguagli sulla vicenda.

Leggi anche –> Rabiot, addio Juventus: calciomercato, c’è Guardiola nel suo futuro