Calciomercato Juventus, l’ora delle scelte | Deciso il futuro

0
169

Calciomercato Juventus, è l’ora delle scelte. Deciso il futuro. Ecco le prime notizie dopo la fine dell’Europeo

Calciomercato Juventus
Chiellini e Bonucci ©Getty Images

L’Europeo è finito. Fortunatamente, anche – ma anche meritatamente – nel migliore dei modi per i colori azzurri. La vittoria dell’Italia è stata una liberazione dopo un anno e un po’ di più passati tappati in casa per via del Covid. Non c’è da abbassare la guardia, non c’è che dire, ma senza dubbio la festa la notte di domenica e anche nella giornata di ieri è stata un segnale importante. Una liberazione, come detto.

Adesso però, in casa Juventus, è tempo di calciomercato. La “scusa” Euro 2020 non regge più. C’è da dare un’accelerata alle trattative. Un primo resoconto della situazione bianconera – e non solo, comunque – lo fa calciomercato.it. Parlando di Chiellini, Locatelli e Chiesa. Elementi fondamentali nello scacchiere tattico di Mancini.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, futuro Bernardeschi | Doppia eventualità

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, ritorno di fiamma per i bianconeri | Arriva subito

Calciomercato Juventus, tra rinnovi, arrivi e richieste rispedite al mittente

Juventus
Chiesa ©Getty Images

Capitolo capitano: adesso è certo che Chiellini rinnoverà il contratto per un’altra stagione e continuerà ad indossare la fascia al braccia. Se mai ancora ce ne fosse bisogno, Giorgio ha dimostrato di essere ancora in forma e di poter continuare a giocare. Nei prossimi giorni arriverà la firma. Verrà più avanti il tempo di appendere le scarpette al chiodo.

Poi c’è la questione Locatelli. Per arrivarci, adesso, servono 40 milioni di euro. Cherubini è a lavoro per accontentare la richiesta del Sassuolo. La società neroverde, a quanto pare, potrebbe anche accettare un’offerta da 30 milioni cash più un cartellino. Non si parla più di Dragusin – destinato a rimanere a Torino – ma salgono le quotazioni di uno tra Fagioli, Frabotta o Rovella. Infine Chiesa. Nagelsmann, tecnico del Bayern Monaco, ne ha parlato con toni entusiasti: ma Federico è incedibile. A meno che non arrivi davvero un’offerta superiore agli 80 milioni di euro. In quel caso potrebbe (forse) iniziare anche una trattativa. Ma al momento, dubbi sulla sua permanenza, non ce ne stanno.