Juventus, l’incognita stanchezza sulla formazione anti-Napoli

0
122

Per la Juventus ancora un giorno di riposo prima di ricominciare a lavorare sul campo in vista della trasferta di Napoli.

Juventus
Allegri ©Getty Images

Dopo aver racimolato solamente un punto nelle prime due partite di campionato, contro Udinese ed Empoli, la Juventus sa benissimo che in questo mese di settembre non può sbagliare nulla. Perché il rischio concreto è che gli avversari prendano un vantaggio poi troppo ampio da colmare. Certo il calendario non è benevolo. Prima il Napoli e poi il Milan saranno dei duri banchi di prova. Senza dimenticare l’esordio in Champions nel mezzo. Con Allegri che deve valutare bene le condizioni di tanti elementi.

LEGGI ANCHE —>Calciomercato Juventus, secco no di Guardiola per l’erede di Ronaldo

LEGGI ANCHE —>Juventus, il sorteggio di Champions League: chi sono gli avversari dei bianconeri

Juventus, il 14 esordio in Champions League tra Napoli e Milan

In questi giorni infatti gran parte dell’organico bianconero è impegnato con le rispettive nazionali nelle qualificazioni mondiali. I calciatori sudamericani avranno sulle spalle non solo la fatica in campo (in comune agli altri compagni) ma anche quella del fuso orario. Ecco perché la formazione pare essere un rebus. In avanti Dybala potrebbe partire dalla panchina, con Morata affiancato da Chiesa e Kulusevski. A centrocampo Locatelli dall’inizio, c’è da capire chi giocherà a destra in difesa tra Cuadrado e Danilo. Potrebbe esserci una chance dall’inizio anche per l’americano McKennie.