Calciomercato Juventus, caso Dragusin | Cambio casacca all’orizzonte

0
235

Calciomercato Juventus, c’è il caso Dragusin: cambio di casacca all’orizzonte per il difensore romeno. Ecco le ultime novità

Dragusin @Getty Images

C’è un caso Dragusin. Con un possibile cambio di casacca all’orizzonte. E, a porlo, è il procuratore del calciatore, Florin Manea. Il difensore, di proprietà della Juventus in prestito alla Sampdoria, non vuole giocare per la Romania. E lo ha detto a chiare lettere al Ct dell’Under 21 della sua nazionale: “Chiedo cortesemente a Bratu di non convocare Radu se ha intenzione di non farlo giocare. Anche il ragazzo non vuole andare in nazionale per non giocare. Potrebbe essere naturalizzato italiano”. Ecco le parole dell’agente di Dragusin, che così, a quanto pare, potrebbe anche iniziare un’avventura con la casacca della nazionale azzurra. 

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, futuro Aouar | C’è una novità

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, rivoluzione in mediana | 90 milioni da reinvestire

Calciomercato Juventus, ecco il nuovo futuro di Dragusin

Juventus
Mancini @Getty Images

Un attacco diretto, sfrontato, al ct dell’Under 21 romena, che così potrebbe cambiare idea e non convocare il difensore per i prossimi impegni. Rimane il fatto che Dragusin, ha reale possibilità di giocare per gli azzurri, e allora, ovviamente, preferirebbe questa opzione che gli potrebbe anche permettere, in un futuro, qualora riuscisse a dimostrare ancora il suo valore, di vincere qualcosa non solo con il club d’appartenenza ma anche con la maglia della nazionale. E Mancini potrebbe anche valutare attentamente la situazione.

Di sviluppi, ovviamente, ce ne saranno nelle prossime settimane, quando la Romania dovrà diramare la lista dei convocati per i prossimi impegni. Non si sa ancora, quindi, se sarà un muro contro muro oppure si risolverà senza nessun problema. C’è da dire, comunque, che Dragusin ha voglia di giocare. E a quanto si evince dalle parole del suo procuratore, non ha del tutto chiuso la porta in faccia alla sua Nazione. Ma chiede, giustamente o meno, qualche possibilità per riuscire a mettersi in mostra.