Calciomercato Juventus, svolta improvvisa | C’è la variante Zidane

0
81

Calciomercato Juventus, svolta improvvisa per quanto riguarda l’affare a parametro zero. C’è la variante che porta il nome di Zidane

C’è la variante Zidane. Improvvisa. Che potrebbe sicuramente mettere il bastone tra le ruote a Cherubini, che nelle ultime settimane ha sicuramente sentito il colpo assai vicino. Ma le ultime settimane sono state turbolente. E potrebbero cambiare tutto lo scenario che il direttore sportivo della Juventus aveva immaginato per la prossima stagione.

calciomercato juventus
Zidane ©️LaPresse

Partiamo da un fatto: l’allontanamento di Solskjaer dalla panchina del Manchester United, ha fatto sì che Zidane tornasse decisamente in corsa per una panchina. Non solo quella dei Red Devils, che ancora è libera, ma soprattutto quella del Psg, visto che la Premier League potrebbe richiamare Pochettino alla fine della stagione. E allora ecco che Todofichajes.com, spiega che Pogba potrebbe anche finire in Francia la prossima stagione.

LEGGI ANCHE: Juventus, Mandzukic contro Sarri: l’indizio social che infiamma i tifosi

LEGGI ANCHE: Sconcerti: «Passi avanti Juventus» | Ma poi parla dei problemi

Calciomercato Juventus, c’è la variante Zidane

Calciomercato Juventus
Pogba @LaPresse

Il sogno mai sopito del centrocampista del Manchester United che non rinnoverà il contratto in scadenza, è quello di essere allenato dal suo idolo, ovvero Zizou. E questo potrebbe succedere solamente in un modo: che il francese vada realmente al Psg l’anno prossimo, perché in Inghilterra, l’idillio tra Pogba e i tifosi dello United, sembra essere finito. Una situazione che potrebbe mettere apprensione a Cherubini, che era convinto ormai di aver messo la freccia nella trattativa che può portare a un ritorno clamoroso in Serie A del Polpo.

La variante Zidane, insomma, sarebbe pronta a colpire in maniera decisamente inaspettata e anche clamorosa. Allora, in questo caso, ci sarebbe da accelerare nella trattativa con Mino Raiola che ancora le riserve non le ha sciolte. E che punta, soprattutto, a un contratto di almeno 15 milioni di euro per il suo assistito.