Higuain si sfoga su Marca: “La Juve mi cacciò a pedate”

0
252

Il Pipita intervistato da Marca si è tolto qualche sassolino dalle scarpe. Ha parlato del suo passato: dal Napoli fino alla Juve. Ecco cosa ha detto

rinnovo higuain
higuain juventus

L’attaccante argentino si è “sfogato” su Marca, infatti intervistato dal quotidiano spagnolo ha raccontato tanto della sua vita calcistica, ecco le parole del Pipita: “Volevo smettere ma mia madre mi ha convinto a continuare. Stavo per smettere di giocare. Se non era per lei avrei smesso anche se amo molto il calcio. Ma amo di più lei e per accontentarla ho continuato a giocare”. Queste parole in riferimento al Mondiale perso dall’Argentina contro la Germania nel 2014. Si è poi parlato del suo addio al Napoli e delle causa che l’hanno portato a scegliere come prossima destinazione proprio la Juventus, ecco le parole del Pipita: “È stata mia la decisione, ma Aurelio De Laurentiis mi ha spinto a farlo. Tra di noi non c’era più alcun rapporto, il suo modo di pensare era molto differente dal mio. Non avrei voluto passare un altro minuto con lui. Per questo lasciai il Napoli”. Poi il Pipita è arrivato a parlare della Juventus, la sua attuale squadra con cui sembra, però, di nuovo arrivato ai titoli di coda, ecco le parole dell’argentino:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, papà Higuain fa chiarezza sul futuro del figlio

Higuain si sfoga su Marca: “La Juve mi cacciò a pedate”

higuain
higuain

Con l’arrivo di Cristiano Ronaldo mi dissero che avevano fatto un salto di qualità, come per dire che di me non avevano più bisogno e che non c’era più spazio. Non ho chiesto io di andarmene, mi hanno cacciato”. Il Pipita ha sottolineato di aver passato dei momenti difficili con la paura del giudizio dei tifosi, ecco quello che ha aggiunto: “Mi rifugiavo in casa e non uscivo in strada per paura di quello che potevano dirmi. La gente è critica per i nostri guadagni. Ma gli amici veri non si possono comprare con i soldi”. Si è poi parlato, anche, del recente viaggio in Argentina dopo l’esodo dei calciatori bianconeri in ritorno nei paesi d’origine a fonte dello stop del campionato causato dal Covid-19, come sappiamo il Pipita è tornato in Argentina anche per rivedere la mamma malata, ecco cosa ha detto: “Se voglio vedere mia madre devo farmi 15 ore di aereo. Chiaro che me lo posso permettere, ma non è che lei stia a 10 minuti da casa… E la gente questo non lo considera. Cosa vuole la gente? Che segni in una porta, perché sei pagato per questo. E basta”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Higuain via? Ecco il nome del sostituto