Caso Suarez, parla il presidente Agnelli: “Juventus estranea ai fatti…”

0
14

Il presidente Agnelli si è espresso sul caso relativo all’esame di Suarez sostenendo che la Juventus è estranea ai fatti accaduti…

Suarez a Perugia per esame di italiano

Il presidente Agnelli è tornato a parlare del caso Suarez, come sappiamo, il riferimento è chiaramente all’esame sostenuto per ottenere la cittadinanza italiana. Per la prima volta il presidente della Juventus ha voluto rispondere direttamente agli azionisti in vista dell’assemblea proprio sull’argomento, dicendo:

Le frasi riportate non corrispondono alle telefonate, sono frutto di un racconto distorto effettuato improvvidamente da personaggi tenuti all’osservanza del segreto istruttorio. L’indagine è in corso ed è coperta dal segreto come più volte ribadito dal procuratore Cantone. La Juventus è estranea alla vicenda dell’esame di Suarez, che il giocatore ha deciso di affrontare nonostante la Juventus avesse già comunicato la volontà di non tesserarlo”.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Mbappé svela il suo futuro a Cristiano Ronaldo…

Caso Suarez, parla il presidente Agnelli: “Juventus estranea ai fatti…”

Agnelli presidente Juventus
Agnelli, Presidente Juventus (Getty Images)

Il presidente Agnelli ha poi toccato diversi temi, tornando anche su Calciopoli e la volontà di riottenere i due scudetti vinti dalla Juventus sul campo: “Ogni tentativo di ottenere la riassegnazione degli scudetti sarà effettuato dalla Società. Nel corso degli anni abbiamo esperito tutte le azioni a tutela della Società per ottenere quanto dovuto. Siamo in attesa della fissazione dei ricorsi al Tar che da ultimo abbiamo proposto avverso la decisione degli organi della giustizia sportiva e del Coni”.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, quale futuro per Khedira? Lo scenario

L’azionista Marco Bava ha riaperto la questione relativa alla ‘Ndrangheta con una domanda sul presunto incontro tra il presidente bianconero e la famiglia Dominello.

A tal proposito Agnelli ha voluto ribadire: “Non è mai avvenuto. È il contenuto falso della minaccia estorsiva che è stata immediatamente denunciata, e tutti gli episodi sono stati denunciati dalla Juventus attraverso i funzionari operativi. La Società si è costituita parte civile nel processo sorto a seguito di tali denunce”. 

Il presidente bianconero ha fatto chiarezza sui vari tempi rispondendo direttamente alle moltitudine di domande durante tutto il corso dell’incontro con gli azionisti.