Feltri difende la Juventus e lancia la provocazione: il virgolettato

0
1316

Juventus, il giornalista Vittorio Feltri sul proprio giornale lancia una provocazione in difesa della Juventus

Vittorio Feltri, direttore di Libero @Getty

Juventus, il caso Suarez sta diventando sempre di più di dominio pubblico. la Procura Federale infatti sta indagando sul possibile coinvolgimento di dirigenti della Juventus nell’esame dell’attaccante dell’Atletico Madrid. Proprio a tal proposito, il direttore di Libero e noto giornalista Vittorio Feltri ha voluto intervenire sulla questione, provocando a suo modo, visto che, secondo il giornalista, il voler mettere in risalto – a tutti i costi – un problema così irrisorio rispetto ad altri, risulta decisamente esagerato, almeno questo si può evincere dal suo virgolettato.

LEGGI ANCHE>>>Bergomi: “Milan più forte della Juventus, vi dico chi vince”

Feltri difende la Juventus e lancia la provocazione: il virgolettato

Luis Suarez, Atletico Madrid (Getty Images)

Proprio sul caso relativo all’esame di Luis Suarez, Vittorio Feltri in un editoriale su ‘Libero, interviene in difesa del calciatore focalizzandosi sul problema migranti, etichettandoli come “B***o B***o”. Il titolo dell’editoriale sta creando diverse polemiche sul web. Feltri sostiene che le problematiche che hanno investito il calciatore e la Juventus per le facilitazioni nell’esame all’ottenimento del passaporto italiano, non hanno fatto altro che privare il campionato di Serie A di un campione del pallone, come viene riportato anche in sondaggio di ‘Tpi.it‘. E proprio in difesa del giocatore, il giornalista si focalizza su altri problemi reputati più importanti.

LEGGI ANCHE>>>Barcellona Juventus, le probabili formazioni: CR7 contro Messi 

Ecco alcune parole che si possono leggere in un estratto dell’articolo: “Mi auguro che la storia si riveli una bolla di sapone e si smetta di considerare tuono un semplice peto. In conclusione faccio notare che la penisola è piena zeppa di stranieri che parlano come B***o B***o ai quali nessuno torce un capello. Poveracci che tirano a campare di espedienti e spesso delinquono perché non hanno alternative. Li sopportiamo benché mantenerli costi caro. Poi giunge un campione che può essere utile e lo cacciamo in quanto ritenuto indegno. Siamo fuori di testa”.

Una situazione che per Vittorio Feltri appare esagerata e senza senso di esistere. L’editoriale, come dicevamo poc’anzi, ha già suscita parecchie polemiche sul web.