Calciomercato Juventus, ritorno Allegri: quella frase passata inosservata

0
1941

Calciomercato Juventus, ieri sera Massimiliano Allegri è stato ospite di Sky Calcio Club, una frase non è passata inosservata dai tifosi.

Juventus
Massimiliano Allegri @Getty Images

Calciomercato Juventus, ieri sera Massimiliano Allegri è stato ospite del noto programma sportivo “Sky Calcio Club” condotto da Fabio Caressa su Sky Sport. L’ex mister bianconero ha parlato di tante cose: dalla situazione europea del calcio italiano, di tattica fino ad un noto riferimento proprio alla sua ex squadra, la Juventus. Una frase in particolare non è rimasta inosservata dai tanti tifosi all’ascolto. Trattasi di una riflessione sulla posizione in campo di due bianconeri ed ex suoi giocatori. Si parla inizialmente di Rodrigo Bentancur e il suo ruolo in campo, ecco cosa ha detto Allegri: “A mio modesto parere non può giocare davanti alla difesa. Può farlo soltanto per una partita. Con me ha fatto qualche partita davanti alla difesa, ma le altre dieci lo facevo giocare da mezz’ala”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, si rifonda in azzurro: tre acquisti made in Italy

Calciomercato Juventus, ritorno Allegri: quella frase passata inosservata

Calciomercato Juventus
Ronaldo, Juventus @Getty

L’ex bianconero ha poi parlato anche della stella dell’attacco Cristiano Ronaldo e della sua posizione in campo.  Ecco cosa ha detto: “Più alzi il livello dei giocatori, più alto è il livello di apprendimento. Ho avuto la fortuna di allenare CR7, Ibra, Ronaldinho, Pirlo, Buffon, Robinho, Nesta e tanti altri. Mi ritengo fortunato. Ronaldo è umano e può sbagliare, ma riesce a smarcarsi e attaccare la porta lui, lo fanno in pochi. La forza di Cristiano è di avere una testa per vincere, ha vinto cinque Palloni d’Oro, le Champions League, riesce a darsi nuovi stimoli tutti i giorni. Normale che quello che gli gioca a fianco debba capire che lo spazio che lascia lui, deve occuparlo l’altro”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, braccio di ferro con l’Inter in arrivo

Infine si è anche parlato del paragone infinito fra le due star degli ultimi dieci anni del mondo del pallone, chi è più forte fra Ronaldo e Messi? Allegri ha concluso: “Sono due giocatori diversi, direi che uno è più grande mentre l’altro è più forte”.