Juventus, JP Morgan contro la Superlega: svolta improvvisa

0
216

Juventus, JP Morgan esce allo scoperto e prende le distanze dalla Super League lasciando di sasso sia Agnelli che Perez.

Juventus
Andrea Agnelli @getty

Juventus, clamoroso dietrofront di JP Morgan sulla Super League. Dopo l’uscita dei club di maggioranza (prevalentemente inglesi) anche JP Morgan ha preso le distanze dalle competizione dichiarando: “Abbiamo giudicato male”. Ora le certezze di Agnelli e Perez sembrano sgretolarsi giorno dopo giorno. Prima l’uscita di scene delle big inglesi, e di conseguenza altre realtà altolocate del calcio mondiale, e poi anche le dichiarazioni di JP Morgan. E proprio lo sponsor numero uno, il colosso bancario americano si tira fuori.

LEGGI ANCHE >>>  Calciomercato Juventus, futuro Agnelli in bilico? Risponde l’ex dirigente

Juventus, JP Morgan contro la Superlega: svolta improvvisa

Real Juve Perez
Florentino Perez, patron del Real Madrid (Getty Images)

Ora anche JP Morgan non fa più parte del progetto Super League, il colosso bancario americano si tira fuori rilasciando una dichiarazione ufficiale al ‘New York Times’, noto giornale americano: “Abbiamo chiaramente giudicato male il modo in cui questo accordo sarebbe stato visto dalla comunità del calcio e il modo in cui l’avrebbe interessata in futuro. Impareremo da questo”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, il doppio ritorno: scenario surreale

Dietrofront inaspettato che ha lasciato di stucco i due  presidenti, mettendo forse la parola fine al sogno di Perez e Agnelli. JP Morgan era infatti uno degli sponsor più importanti del progetto, che avrebbe permesso il finanziamento con 3,5 miliardi di euro, la sua uscita di scena potrebbe, infatti, significare il definitivo addio al progetto che inizialmente era pensato già per farlo partire in estate. Un dietrofront che lasciato di stucco anche i due sostenitori della Liga, cioè Florentino Perez e Andrea Agnelli.