Juventus » esclusive » Juventus, Costa: “Prandelli non doveva dare il 10 a Giovinco”

Juventus, Costa: “Prandelli non doveva dare il 10 a Giovinco”

JUVENTUS COSTA / MILANO – La nota firma del Corriere della Sera, Alberto Costa, nel suo editoriale ha contestato l’assegnazione della maglia n° 10 a Sebastian Giovinco. Eccone in sintesi il suo pensiero: “Eravamo convinti che la liturgia e il fascino del numero 10 fossero rimasti intatti, ma è imbarazzante aver visto Prandelli nell’assegnare il numero 10 a Giovinco nella Confederation Cup. Non solo per il fatto che in 14 partite non abbia segnato uno straccio di gol, ma perchè andremo a giocare nella patria dei numeri 10 (Pelè, Zico, Ronaldinho). E noi che in termini di numeri 10 possiamo vantare giocatori come Antognoni, Baggio, Zola, Totti e Del Piero, non possiamo dare una maglia così prestigiosa a un giocatore assolutamente non rappresentativo. Sorprende la scelta del Ct che avrebbe potuto dare quel numero a Pirlo (che già lo aveva indossato), a Montolivo o a Balotelli”.
Premesso che dopo l’exploit di Parma non abbia dimostrato il suo valore nella sua prima annata in bianconero, Sebastian Giovinco ha potenzialmente i numeri perchè gli venga assegnata una maglia così delicata e se Prandelli ha deciso di compiere questa scelta avrà avuto le sue buone ragioni. Per altro, malgrado le contestazioni di gran parte della stampa e della tifoseria bianconera, dobbiamo dire che sia Antonio Conte che Cesare Prandelli da sempre nutrono una certa stima nei confronti della Formica Atomica, per la sua rapidità, fantasia, la sua capacità nel saltare l’uomo, e non mancano occasioni per rimarcarlo, come il Ct in questo caso e come ha dimostrato il tecnico bianconero nello schierare come titolare durante la stagione  fino a che il fantasista non ha dovuto fermarsi per via di problemi fisici. Concordiamo eventualmente con la scelta di Pirlo, ma Montolivo ci sembra più da numero 8 e Balotelli è un attaccante puro e il 10 non sarebbe attinente al su ruolo.

Diego Pedullà