Juventus » Juventus news » LIVE 29/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 29/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero:

23.30 – POSTPARTITA GENOA JUVENTUS BONUCCI / GENOVA – Leonardo Bonucci ha parlato a Jtv alla fine della gara: “Questo è il calcio. Abbiamo fatto una grandissima partita, nonostante il campo difficile e un avversario che non ti dava tempo di respirare. La troppa voglia di vincere a tutti i costi ci ha portato a prendere un gol al 94mo. C’è mancata la zampata vincente. Dovevamo mantenere quel + 1 in vetta sulla Roma che voleva dire tanto. Ora siamo di nuovo pari. Dobbiamo prendere questa partita come una molla positiva. Il campo non era dei migliori, ma non è un alibi”.

23.00 – POSTPARTITA GENOA-JUVENTUS ALLEGRI / GENOVA – Ecco le parole di Massimiliano Allegri a Sky Sport: “Abbiamo giocato su un campo impresentabile, non si può giocare a calcio su un campo del genere. I campionati si vincono anche attraverso i pareggi, quando fai tutto per vincerle e non ci riesci. Per vincere il campionato italiano non c’è bisogno di fare 128 punti, ma uno più degli altri. Spero questo risultato ci serva da lezione, perchè se giochi una partita e provi a vincerla almeno non devi perderla se non ci riesci. Non si può venire da un campo del genere con una sconfitta. Eravamo sei contro uno e abbiamo preso gol, questa cosa ci deve far crescere e pensare. Ci sono dei momenti nel calcio che vanno gestiti, avevamo un bel vantaggio perchè tre punti erano importanti. Abbiamo a favore lo scontro diretto ed era quindi più di una partita, dovevamo gestirlo meglio. La dimostrazione è che i campionati li puoi vincere o perdere per un punto, stasera era importante farlo quel punto”.

22.45 – POST-PARTITA GENOA-JUVENTUS ANTONINI / GENOVA – Ecco le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Mediaset Premium dal match winner Luca Antonini: “Oggi è un gol straimportante. Stiamo facendo un buon campionato ed è stato importante ottenere la vittoria contro una grande. Loro hanno cercato di vincere fino alla fine, ma hanno trovato un Genoa roccioso. Esultanza polemica davanti ad Allegri? Tutti lo penseranno, ma c’era mia moglie e questa esultanza è per lei”.

21.30 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS MANDRAGORA / GENOVA – Ecco le parole di Mandragora a fine primo tempo a Sky Sport: “I miei compagni mi hanno insegnato bene in allenamento e cerco di aiutare la squadra. Quando il mister me l’ha detto ho pensato che è dura ma ci metto il massimo”.

20.30 – DAL CAMPO CONTE / MILANO – Antonio Conte ha parlato a Sky da San Siro: “Dipende sempre da come si fanno le cose, da ct della Nazionale l’impegno è importante e richiede tanta passione e tanta pazienza perchè non hai i giocatori tutti i giorni. Cerchi sempre di fare un riassunto, cerchiamo di lavorare e di vedere le novità. Cerchiamo sempre un volto nuovo. Inter-Sampdoria è una bella partita, tra due squadre protagoniste del campionato. C’è qualche giocatore che già gioca in nazionale tra cui Ranocchia e Osvaldo infortunato, ci sono dei giocatori della Sampdoria che sono da osservare. Stiamo monitorando un pò di ragazzi, bisogno di trovare delle soluzioni nuove”.

20.25 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS MAROTTA / GENOVA – Marotta ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “E’ una grande soddisfazione la 500ma presenza di Buffon, merita tutto non solo dalla Juventus ma da tutto il calcio per la sua professionalità. Rinnovare con lui sia un fatto complementare, basta guardarsi negli occhi. Per noi è motivo di grande soddisfazione e lo faremo quanto prima. Pogba già ha scalato la montagna velocemente, ricordiamo che è del 1993 ed è arrivato qui senza grandi clamori dimostrando di poter giocare titolare. E’ evidente che può migliorare, ma giocatori della sua età di questo livello ce ne sono pochi e lo dimostra l’inserimento nella lista del Pallone d’oro”.

20.20 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS BUFFON / GENOVA – Ecco le parole di Gigi Buffon a Sky Sport prima della sua 500ma presenza: “E’ una bella soddisfazione e mi da la conferma che non sono più un giovanotto. Però è anche vero che i percorsi della vita sono fatti di molte tappe. Segreto della mia longevità? Le persone che mi porto nel cuore”.

20.14 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS FORMAZIONI UFFICIALI – Ecco la formazione ufficiale della Juventus per stasera:
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah, Tevez, Llorente.
A disposizione: Storari, Rubinho, Romulo, Marrone, Padoin, Pirlo, Mattiello, Pereyra, Morata, Coman, Giovinco.

18.45 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS / GENOVA – Si prenderà un turno di riposo Andrea Pirlo con Claudio Marchisio in cabina di regia e ai suoi lati Arturo Vidal e Paul Pogba. Davanti sono confermatissimi Llorente e Tevez, mentre dietro le scelte sono obbligate così come sulle corsie per Allegri.

16.45 – CALCIOMERCATO LICHTSTEINER INTER – Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio a Sky Sport pare che anche l’Inter stia clamorosamente monitorando la pista Stephan Lichtsteiner, terzino elvetico della Juventus in scadenza di contratto nel giugno del 2015. Difficile immaginare che i tifosi possano accettare questa soluzione.

16.00 – CALCIOMERCATO HEURTAUX VRSALJKO – La Juventus starebbe pensando di rinforzare la difesa con due innesti nel mercato di gennaio. Secondo quanto riportato da SportMediaset potrebbero arrivare a Torino il centrale francese dell’Udinese Heurtaux e il terzino croato del Sassuolo Vrsaljko.

13,50 – SERIE A PROBABILI FORMAZIONI – Ecco le probabili formazioni della 9^giornata del campionato di Serie A, turno infrasettimanale, inizio ore 20,45:

ATALANTA-NAPOLI

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Raimondi, Stendardo, Benalouane, Dramé; Carmona, Cigarini, Migliaccio; D’Alessandro, Denis, Moralez. A disp.: Frezzolini, Biava, Bellini, Cherubin, Del Grosso, Molina, Zappacosta, Gomez,Baselli, Spinazzola, Bianchi, Boakye. All.: Colantuono
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Rossetti, Avramov, Estigarribia

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, D. Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain. A disp.: Andujar, Colombo, Henrique, Britos, Mesto, Radosevic, Jorginho, De Guzman, Mertens, Zapata. All.: Benitez
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Gargano, Zuniga, Michu

CAGLIARI-MILAN

Cagliari (4-3-3): Cragno; Balzano, Rossettini, Capuano, Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal; Ibarbo, Sau, Cossu. A disp.: Colombi, Pisano, Benedetti, Murru, Ceppitelli, Conti, Capello, Donsah, Joao Pedro, Caio Rangel, Longo, Farias. All.: Zeman
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Eriksson

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Alex, Zapata, De Sciglio; Bonaventura, De Jong, Muntari; Honda, Torres, El Shaarawy. A disp.: Diego Lopez, Agazzi, Albertazzi, Rami, Bonera, Essien, Poli, Saponara, Van Ginkel, Niang, Menez, Pazzini. All.: Inzaghi
Squalificati: nessuno Albertazzi
Indisponibili: Montolivo

FIORENTINA-UDINESE

Fiorentina (4-3-1-2): Neto; Richards, Basanta, Savic, Pasqual; B. Valero, Aquilani,Vargas; Ilicic; Cuadrado, Babacar. A disp.: Tatarusanu, Lupatelli, Hegazi, Alonso, Tomovic, Lazzari, Kurtic, Pizarro, Badelj, Marin, Joaquin, Bernardeschi, M. Gomez. All.: Montella
Squalificati: Rodriguez (1)
Indisponibili: Rossi, Mati Fernandez

Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Pinzi, Allan, Guilherme; Kone, Thereau; Muriel. A disp.: Meret, Scuffet, Belmonte, Domizzi, Fernandes, Bubnjic, Pasquale, Badu, Hallberg, Evangelista, Geijo, Di Natale. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Brkic, Riera, G. Silva, Zapata

INTER-SAMPDORIA

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Obi, Hernanes, Medel, Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi. A disp.: Carrizo, Berni, Andreolli, Mbaye, Kuzmanovic, Donkor, Camara, Khrin, Puscas, Bonazzoli. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: D’Ambrosio, Osvaldo, Jonathan, M’Vila, Nagatomo, Guarin, Campagnaro

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Gastaldello, Romagnoli, Cacciatore; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder. A disp.: Da Costa, Massolo, Fornasier, Regini, Duncan, Marchionni, Mesbah, Sansone, Bergessio, Rizzo, Fedato, Wszolek. All.: Mihajlovic
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Viviano, De Vitis, Krsticic, Silvestre

PALERMO-CHIEVO

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Bolzoni, Rigoni, Barreto, Lazaar; Vazquez, Dybala. A disp.: Ujkani, Terzi, Vitiello, Emerson, Pisano, Della Rocca, Chochev, Maresca, Feddal, Joao Silva, Makienok, Belotti. All.: Iachini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

Chievo (4-4-2): Bardi; Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi; Schelotto, Hetemaj, Cofie, Birsa; Meggiorini, Maxi Lopez. A disp.: Bizzarri, Seculin, Gamberini, Zukanovic, Sardo, Edimar, Bellomo, Mangani, Lazarevic, Kupisz, Pellissier, Paloschi. All.: Maran
Squalificati: Radovanovic (1)
Indisponibili: Izco, Botta

ROMA-CESENA

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Astori, Cole; Pjanic, De Rossi, Keita, Iturbe, Destro, Gervinho. A disp.: Skorupski, Lobont, Yanga-Mbiwa, Sanabria, Somma, Holebas, Nainggolan, Paredes, Uçan, Florenzi, Totti, Ljajic. All.: Garcia
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Balzaretti, Strootman, Castan, Borriello, Maicon

Cesena (4-5-1): Agliardi; Capelli, Lucchini, Volta, Renzetti; Defrel, Giorgi, De Feudis, Coppola, Garritano; Marilungo. A disp.: Iglio, Bressan, Nica, Valzania, Mazzotta, Krajnc, Magnusson, Perico, Carbonero, Zé Eduardo, Succi, Djuric, Hugo Almeida. All.: Bisoli
Squalificati: Cascione (1), Leali (3)
Indisponibili: Cazzola, Tabanelli, Pulzetti, Brienza, Rodriguez

TORINO-PARMA

Torino (3-5-2): Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Nocerino, Vives, El Kaddouri, Darmian; Amauri, Quagliarella. A disp.: Padelli, Castellazzi, Gaston Silva, Jansson, Molinaro, Sanchez Mino, Ruben Perez, Martinez, Larrondo. All.: Ventura
Squalificati: Benassi (1)
Indisponibili: Basha, Bovo, Gazzi, Barreto, Farnerud, Masiello

Parma (3-5-2): Mirante; Mendes, Costa, Felipe; Rispoli, Acquah, Lodi, Mauri, Gobbi; Cassano, Coda. A disp.: Cordaz, Santacroce, Sarr, De Ceglie, Zuccolini, Lucas, Iacobucci, Ristovski, Mariga, Galloppa, Ghezzal, Belfodil. All.: Donadoni
Squalificati: Lucarelli (1)
Indisponibili: Paletta, Biabiany, Bidaoui, Cassani, Palladino, Jorquera, Pozzi

Juventus (getty images)

12,50 – DAL CAMPO GENOA JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI – Ecco le probabili formazioni del match del match:

1138693_Genoa

 

GENOA: Gasperini è senza Rincon e Fetfatsidis, ma recupera Sturaro, che tuttavia si accomoderà in panchina. Al suo posto ancora Greco. Ballottaggio Matri-Pinilla come punta centrale, ma dovrebbe spuntarla l’ex bianconero.

1138692_Juventus

JUVENTUS: Max Allegri fa rifiatare Pirlo e ripropone Marchisio in cabina di regia con Vidal e Pogba ai suoi lati. Scelte obbligate sia in difesa, sia sulle fasce. Davanti ancora Llorente con Tevez, ma Morata e Giovinco scalpitano.

Genoa (3-4-3): Perin; Antonini, Burdisso, Marchese; Edenilson, Bertolacci, Greco, Antonelli; Perotti, Matri, Kucka. A disp.: Lamanna, Sommariva, Roncaglia, Izzo, De Maio, Mussis, Lestienne, Mandragora, Rosi, Pinilla, Sturaro, Iago. All.: Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Fetfatzidis, Rincon

Juventus (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, LlorenteA disp.: Storari, Rubinho, Padoin, Pirlo, Romulo, Pereyra, Coman, Mattiello, Marrone, Giovinco, Morata. All.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Barzagli, Caceres, Pepe, Evra

Gigi Buffon e Alex Del Piero (getty images)

12,20 – DEL PIERO BUFFON – Dall’India, dove sta spendendo le sue ultime cartucce da giocatore, l’ex Capitano della Juventus Alessandro Del Piero ha voluto mandare un messaggio di auguri per le sue 500 partite con la maglia bianconera al suo grande amico e compagno di squadra di tante battaglie Gigi Buffon. Del Piero su Twitter scrive: ”Complimenti al #1 @gianluigibuffon! In bocca al lupo per la 500esima volta con la @juventusfc Ale”. E SuperGigi, sempre su Twitter risponde: ”@delpieroale Grazie Ale!!!!”.

Luis Suarez (Getty images)

12,00 – SUAREZ JUVENTUS BARCELLONA – L’attaccante del Barcellona Luis Suarez ha da poco scritto una sua biografia che uscirà nelle librerie a breve. BFMTV ne ha riportato quest’oggi un piccolo stralcio dove si parla a sorpresa anche di Juventus. Ecco cosa afferma l’uruguaiano: ”Il primo colloquio avuto con Rodgers fu a Melowood. Non è stata una lunga conversazione, mi voleva parlare perché c’era la possibilità per me di andare alla Juve. Mi parlava in spagnolo e mi chiese del tempo. Mi ha detto che avremmo messo la palla a terra e che avremmo espresso un gioco offensivo. Mi ha convinto. Anche se i risultati non sono stati buoni, stavamo giocando meglio”.  

Evelina Christillin (getty images)

11,30 – CHRISTILLIN INTER – Puntuali sono arrivate questa mattina, attraverso l’Ansa, le parole di scuse di Evelina Christillin, che nella giornata di ieri aveva attaccato pesantemente l’Inter di Moratti e Thohir. Queste le sue parole: ”Con le mie parole non avevo alcuna intenzione di offendere, con commenti razzisti, il presidente dell’Inter Thohir, nè tanto meno di denigrare Massimo Moratti, a cui volevo invece dichiarare tutta la mia stima e rispetto per la sua lunga e generosa carriera ai vertici della società nerazzurra. Chiunque abbia letto i blog che da due anni pubblico settimanalmente sull’Huffington Post – ribadisce – sa che si tratta di articoli di pura satira sportiva, e che nessuno di coloro a cui, Thohir e Mazzarri compresi, ho dedicato in passato altri pezzi del genere, ha mai protestato. Se poi si estrapolano dal contesto complessivo solo alcune frasi, allora certo il senso può cambiare, se non addirittura risultare stravolto. Mi scuso se sono stata male interpretata e mi dispiace se il nome di una bambola, a me carissima da bambina, è potuta passare per un insulto razzista. Perciò, spero che si capisca che, davvero, non avevo alcuna intenzione di offendere nè, tanto meno di lanciare frasi razziste. Aiuto da oltre trent’anni un’organizzazione torinese che si occupa di mediazione culturale e di soccorso materiale agli stranieri, e non credo proprio di poter essere assimilata a chi, spesso e volentieri dentro e fuori dai nostri stadi, assume toni e comportamenti ben diversi e più pericolosi dei miei”.