Il messaggio di Keita sui social

 

Adesso è davvero guerra fra Balde Keita e la Lazio. Un sabato sera che ha avuto risvolti clamorosi dopo la decisione della Lazio di non convocare il calciatore per la Supercoppa contro la Juventus. Una decisione che farà discutere parecchio, anche perché è la punta dell’iceberg di una guerra di nervi che va avanti già da diversi mesi. Il calciatore sembra sempre più intenzionato a cambiare aria e le lusinghe della Juve non lo lasciano certo indifferente. Intanto Napoli e Inter pressano per acquistarlo e si accordano con Lotito, ma lui resta freddo ad ogni possibilità che non sia quella di vestire la maglia bianconera. Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, aveva fatto capire chiaramente che lo avrebbe schierato solo se l’avesse visto pronto e poi, in serata, la clamorosa comunicazione dei convocati, tra i quali, appunto, non figura Keita.

Calciomercato Juventus, Keita sbotta con la Lazio: la sua risposta social

E quindi è guerra vera fra la Lazio e Balde Keita, che a qualche manciata di minuti dai convocati di Inzaghi sbotta sui social e ci va giù pesante, con un comunicato che non lascia presagire certo un clima disteso. Anzi: “La mancata convocazione per la finale di Supercoppa mi ha profondamente amareggiato. È la prima partita importante della stagione, per la quale mi ero preparato e mi sono fatto trovare pronto. La decisione della società, evidentemente estranea a criteri puramente sportivi, mi crea un disagio psicologico del quale non so valutare adesso le conseguenze”. Parole forti e chiare, un messaggio alla società che probabilmente ora dovrà affrontare diversi forfait, motivati anche da possibili ripercussioni psicologiche denunciate dal calciatore. Un braccio di ferro che probabilmente avrà uno sbocco molto interessante per il calciomercato Juventus: Marotta infatti ha nel mirino il calciatore da tempo e sta provando a convincere Lotito a recedere dall’intenzione di sparare altissimo. Trenta milioni per un calciatore in scadenza 2018 sono una cifra che la Juve è sicura di poter smussare, e non poco.