Juventus » esclusive » Vialli: ”Juve ti servirei io come centravanti… Giovinco svegliati!”

Vialli: ”Juve ti servirei io come centravanti… Giovinco svegliati!”

Gianluca Vialli

 

VIALLI JUVENTUS CHELSEA – L’ex giocatore di Juventus e Chelsea, nonchè tecnico dei blues, Gianluca Vialli, ora opinionista Sky, ha concesso un’intervista al quotidiano ‘Tuttosport’ dove ha parlato delle varie tematiche legate al match di domani. Ecco le sue parole: ”Per me è stato un onore indossare la maglia bianconera. Ho cercato di meritarmela con impegno e professionalità. Molto ho ricevuto e ho fatto di tutto per restituire. Il Chelsea? E’ stata un’esperienza meravigliosa, che ho vissuto in maniera totale. E’ abbastanza strano iniziare il rapporto con un club con il ruolo di calciatore, poi ricoprire quello di calciatore-allenatore e alla fine quello di allenatore a tutto tondo. A me con il Chelsea è successo e in appena quattro anni. Da che parte vorrei giocarla? Da centravanti della Juve. Credo che potrei servire… Credo che per quanto costruisce la squadra sia piacevole essere il centravanti della Juve. Da tecnico invece sceglierei la panchina del Chelsea, perché allenando alla Juve dovrei andare in tribuna…”. Vialli giudica i due tecnici Conte e Di Matteo: ”Unendoli avremmo ottenuto un vero top player. A Roberto riconosco una maggiore visione di gioco e un gran tiro da fuori. Antonio aveva un dinamismo straordinario, i tempi dell’inserimento e quella voglia di vincere incredibile che ancora l’accompagna. Tutti e due sono molto svegli, infatti sono stati bravissimi a capire le esigenze di due piazze completamente diverse. Pur essendo molto più giovani, mi ricordano Ferguson. Sono ambedue un passo indietro rispetto ai rivoluzionari della panchina e un passo avanti rispetto ai conservatori. Questo li rende assolutamente attuali. Ci accompagneranno a lungo, al di là delle fortune di Juve e Chelsea. D’altronde gli allenatori italiani sono i migliori al mondo”. L’ex Juve giudica anche Sebastian Giovinco: ”Insigne a Napoli è già un idolo dei tifosi, Giovinco è sempre sotto esame. Forse ha a che vedere con il modo di muoversi in campo, anche se dovrebbe contare solo quello che fanno. Conte sostiene che Giovinco sia un giocatore fondamentale per la Juve grazie agli assist che confeziona. Io credo che lo sarà quando segnerà gol decisivi. Ha le doti per prendere per mano la squadra, ma deve segnare gol decisivi e farlo spesso”. Due parole su Fernando Torres: ”Non lo consiglierei ai bianconeri. Se la Juve deve investire, lo faccia su una cosa certa. Come ho già detto in passato, il giocatore ideale sarebbe Cavani”. Infine, il giudizio di Vialli sulla sfida di domani: ”Il Chelsea cambierà pelle a match in corso, avendo giocatori duttili e un tecnico che ama mischiare le carte. Alessio dovrà interpretare tante mosse molto velocemente. Il suo rapporto extrasensoriale con Conte verrà messo a dura prova. Di Matteo ripeterà la mossa Oscar su Pirlo, perché ha portato grandi risultati. Sospetto che abbia inciso il cattivo momento di Pirlo, in quel periodo due-tre partite non le ha giocate ai suoi livelli soliti. Detto questo, Oscar è il giocatore ideale per metterlo in difficoltà, perché ha l’umiltà e l’età per sobbarcarsi il lavoro sporco e la qualità per poi attaccare a sua volta. Se Palacio schermava a Pirlo le linee di passaggio, Oscar gli permetterà di prendere palla per poi aggredirlo. Vedremo con quali risultati”.

Marco Orrù