Juventus » Juventus news » Le pagelle di Juventus-Livorno

Le pagelle di Juventus-Livorno

Fernando Llorente (getty images)

Fernando Llorente (getty images)

SERIE A JUVENTUS LIVORNO PAGELLE / TORINO – Ecco le pagelle di Juventus-Livorno:

JUVENTUS

Buffon 7: Perfetto, con le mani e con i piedi. Subito pronto sul tiro, dopo pochi minuti, di Emeghara, fantastico l’intervento sulla conclusione da fuori area di Duncan, per il resto spettatore.

Caceres 6,5: Non piu’ una scoperta in difesa, ma una certezza, non fa  pesare l’assenza di Barzagli, e da spinta sulla corsia di destra insieme a Lichtsteiner.

Bonucci  7: E’ il leader della difesa ed il primo regista della squadra. Lanci perfetti e chiusure sicure. Cresce di partita in partita e si dimostra un valore aggiunto per Antonio Conte.

Chiellini  6,5: Arcigno, ruvido e sempre presente. Non lascia nulla al caso, ribatte botta su botta regalando poche occasioni agli avversari.

Lichtsteiner  7: Scomodo per tutti, sempre concentrato e agonisticamente perfetto. Fa l’intera fascia con grande disinvoltura creando non poche apprensioni alla retroguardia amaranto, attento fino al triplice fischi finale.

Marchisio 6: Forse l’unico un po’ fuori dal gioco dei bianconeri. Recupera tanti palloni, ma mancano gli inserimenti del principino. Sempre disciplinato e mai banale, sicuro ed importante a centrocampo.

Pirlo 6,5: Ancora una volta fa il professore in mezzo al campo, quando lo lasciano libero d’agire diventa impossibile da gestire. Anche se non decisivo, regala sicurezza e geometrie in mezzo al campo.

Pogba 6,5: In crescita il francesino, si aspettano sempre grandi giocate dal numero 6 bianconero. L’impressione e’ che stia uscendo alla distanza pronto per dare il contributo decisivo per il finale di stagione con la sua classe.

(81′ Padoin): Va alla conclusione servito da Vucinic, ma e’ in fuorigioco.

Asamoah 6: Non brillante come al solito, si limita a tenere alta la palla alta con la sua velocita’, si presenta spesso sul fondo, ma non riesce ad essere incisivo a sufficienza.

Tevez 6,5: Il solito Carlitos, presente con gambe e testa. Tiene alta la squadra con la sua tecnica e la sua sapienza tattica. Va vicinissimo al gol del 3-0 che sarebbe stato un autentico gioiello.

(69’Giovinco) 6: Entra bene in campo e si crea subito una buona occasione da gol. L’intesa con Vucinic e’ una certezza, la condizione e’ buona, puo’ essere l’arma in piu’ per il finale di stagione.

Llorente 7,5: Match winner. Inizia maluccio, soffre e non riesce a tenere alta la squadra come al suo solito, ma poi decide di inventarsi il gol del vantaggio con una giocata da grande attaccante. Sigla  il raddoppio con l’aiuto di Bardi, ma si dimostra ancora una volta decisivo e protagonista.

(76′ Vucinic): Entra e si batte, vuole il gol. Potrebbe realizzarlo calciando il penalty se nel finale Gervasoni avesse concesso il calcio di rigore per fallo su Marchisio, appuntamento rinviato.

All. Conte 7: Leader, condottiero, capitano. Manda in campo con i migliori undici perche’ sa di giocarsi tanto. Vince e gestisce le forze, perfetto.

LIVORNO – Bardi 5; Ceccherini 6 (58’Piccini) , Valentini 5, Coda 6, Castellini 6; Benassi 5, Biagianti 5 (73′ Mosquera), Duncan 6, Mesbah 5,5, Emeghara 6 (68′ Beldofil) , Siligardi 5. A disp.: Anania, Aldegani, Gemiti,  Tiritiello, Bartolini, Greco, Borja, Paulinho. All.: Di Carlo 6