Juventus » Juventus news » News, il Brasile passa ai rigori!

News, il Brasile passa ai rigori!

Brasile (getty images)

Brasile (getty images)

NEWS MONDIALE BRASILE-CILE / BELO HORIZONTE – Il Brasile batte 4-3 ai calci di rigore un indomito Cile che deve arrendersi alla sfortuna (l’ultimo penalty finisce sul palo) e alle prodezze del portiere Julio Cesar. Il Brasile ha aperto le marcature al 18′ con David Luiz, bravo a sfruttare la spizzata di Thiago Silva. Sembrava tutto facile per gli uomini di Scolari, trascinati da un Neymar scatenato, ma la mira dell’attaccante è sbagliata in ben due occasioni. Il Cile a quel punto prende sempre più coraggio e Sanchez al 32′ è abile a incunearsi in area e battere a rete dopo un assist al bacio di Vargas. Nel secondo tempo è un’autentica battaglia con Neymar che cala vistosamente, mentre a sorpresa si riprende Hulk, autore di una non buona prima frazione di gioco. Scolari tenta la carta Jo e toglie un Fred deludente, mentre Sampaoli toglie Vargas mettendo il centrocampista Gutierrez eva vicino al vantaggio dopo un’azione spettacolare con tiro finale di Aranguiz, fermato da un intervento miracoloso di Julio Cesar. Il Brasile prova ad attaccare, ma non riesce a pungere tranne con una clamorosa occasione fallita da Jo al 74′. All’87’ esce il “bianconero” Vidal autore di un’ottima prestazione e al suo posto entra il “cagliaritano” Pinilla, ma il risultato rimane 1-1 e si va ai tempi supplementari. Al 104′ Hulk scocca un gran tiro che viene respinto da Bravo, ma l’occasione d’oro capita sui piedi di Pinilla che elude un difensore brasiliano e dal limite dell’area fa partire una staffilata che va a sbattere sulla traversa. Si va ai rigori, dove l’ex interista Julio Cesar la fa da padrone neutralizzando due penalty, mentre a fallire dal dischetto per i cileni sono proprio i due giocatori che si sono resi più pericolosi, Sanchez e Pinilla. Ottima la prestazione dell’arbitro Webb, che ha anche annullato un gol dubbio a Hulk. Il Brasile passa 4-3 e ora attenderà l’incontro tra Colombia e Uruguay, che decreterà la prossima avversaria dei verdeoro.