Juventus » Juventus news » Post-partita, Trofeo Tim: le pagelle dei bianconeri

Post-partita, Trofeo Tim: le pagelle dei bianconeri

Simone Pepe - Getty Images

Simone Pepe – Getty Images

POST-PARTITA TROFEO TIM PAGELLE DEI BIANCONERI / REGGIO EMILIA –

JUVENTUS-MILAN

Storari 6: si fa trovare pronto nelle uscite, ma nulla può sul gol da due passi di Honda;
Lichtsteiner 5,5:
incerto in fase di copertura, come si evince nell’azione del gol di Honda quando si fa infilare dalla percussione di De Sciglio;
Bonucci 4:
incerto in fase di appoggio e lascia indisturbato Honda al centro dell’area nell’azione da gol del Milan;
Ogbonna 5:
pericoloso in fase offensiva, ma si fa sorprendere insieme al compagno di reparto sul gol di Honda che decide la partita;
Evra 6:
salva un gol fatto e mostra una personalità di stampo internazionale;
Vidal 6,5:
uno dei più pronti dei bianconeri, sia a livello fisico che mentale. Non sembra proprio un giocatore in partenza;
Pirlo 6,5;
si muove con la solita maestria, ma non è supportato dal resto della squadra;
Pogba 6:
a tratti si accende, ma non riesce mai a far male nei pressi della porta avversaria;
Marchisio 5,5:
non riesce ad arginare i contropiedi rossoneri e fatica a rendersi pericoloso in avanti;
Giovinco 6:
già in forma fisica mostra buoni spunti ma gli manca il guizzo finale;
Tevez 5,5;
non trova varchi nella difesa rossonera e non riesce a concretizzare un’occasione d’oro sotto porta;

JUVENTUS-SASSUOLO

Rubinho 6: non corre pericoli eccessivi, ma si mostra sicuro nella sua area di competenza;
Caceres 7: in grande spolvero malgrado sia reduce dalle fatiche del Mondiale. Si trova a suo agio nella difesa a quattro di Allegri, sia in fase offensiva che in quella difensiva;
Marrone 6,5: ritorna a giocare nel reparto di difesa e lo fa senza sbavature;
Chiellini 6,5: chiude al centro con la consueta bravura, non concedendo nulla agli attaccanti del Sassuolo;
Asamoah 6: buon allenamento in vista dell’inizio del campionato. Per lui il cambio di modulo non sembra creargli eccessivi problemi;
Romulo 6,5: la prima partita con la sua nuova squadra non demerita, proponendosi costantemente in iniziative che creano problemi alla difesa rossonera;
Padoin 6: si vede che non è Pirlo, ma fa quel che può con costrutto e abnegazione;
Vitale 6,5: più passa il tempo e più ci si accorge di questo giovane arrivato alla Juve in punta di piedi.
Pereyra 6: mostra spunti interessanti, anche se ancora a corto di condizione. Ha il grande merito di sbloccare il risultato che da  i tre punti alla Juve;
Pepe 6,5: ritorna a giocare come punta come non gli capitava dalle giovanili della Roma e lo fa con inaspettata bravura. E’ suo il cross che innesca l’azione del gol vittoria di Pereyra;
Mattiello 6: non soffre al debutto da titolare nella Juve dei grandi lui che viene dalla cantera bianconera. Innesca il gol vittoria di Pereyra;
All. Allegri 6,5: non buona la prestazione con il Milan, mentre si riscatta contro il Sassuolo, dove convincono certi esperimenti, come a esempio Pepe prima punta. A buon punto per quanto riguarda la condizione fisica a una settimana dall’inizio del campionato.