Juventus » Juventus news » News, Chirico: “Anche Allegri sa fare i miracoli”

News, Chirico: “Anche Allegri sa fare i miracoli”

Max Allegri - Getty Images

Max Allegri – Getty Images

NEWS JUVENTUS CHIRICO / TORINO – Il giornalista di Telelombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico, attraverso la sua pagina di facebook ha invitato i tifosi e tutto l’ambiente Juve a non farsi condizionare dai “gufi” avversari e a credere di più nella squadra di Allegri: “Non è di sicuro una stagione nata sotto i migliori auspici, però non bisogna nemmeno fare i catastrofisti già a metà settembre. Evitiamo di farci influenzare da tutti gli iettatori che ci circondano e che stanno prefigurando scenari da tregenda per la Juventus. Perché non c’è più Conte, e senza Conte non si vince, perché è arrivato Allegri, e Allegri è un incapace e porta sfiga. Dicono. Prova di questi foschi presagi sarebbero- secondo le Cassandre – gli infortuni che, dall’arrivo del livornese, hanno vessato lo spogliatoio bianconero. Poi, andandoli ad esaminare nel dettaglio, ci rendiamo conto che 2 sono traumatici (Pirlo, Morata) 2 si sono verificati nei ritiri delle nazionali (Vidal, Chiellini) 1 è la conseguenza di un post-operatorio (Barzagli) 1 è una bufala (Tevez). Di infortuni muscolari registrati a Vinovo, finora, sotto la gestione Allegri, ce n’è stato uno soltanto: quello di Marrone. Tutto sommato, per una squadra che quest’estate , causa Tour in Asia & Australia, non ha potuto fare la solita preparazione, non è andata poi così male, no? Due paroline su Arturo e il suo ginocchio: i problemi hanno iniziato a verificarsi nel finale della stagione precedente, e il giocatore ha provato a risolverli operandosi a maggio. Poi però, anzichè seguire il tradizionale piano di recupero post-operatorio, ha risposto alla convocazione del Cile per i mondiali e, ovviamente, anziché il recupero totale non c’è stato. Testone Arturo, irresponsabile la Federazione cilena (dal presidente allo staff medico). La quale, non paga, ha ulteriormente peggiorato la situazione questa settimana facendo giocare Vidal in un’amichevole col Mexico, seppur afflitto da un fastidio muscolare già nei giorni precedenti. Morale: Arturo è tornato a Torino acciaccato. Que viva Chile!! Puntuali sono ripartite le sirene mercantili, cioè quelle che erano sicure della cessione di Vidal in estate: non è stato venduto proprio perché a Manchester avevano dubbi sul suo attuale stato fisico. Io non ci credo, ma non importa. Una cosa però è sicura: Vidal avrebbe dovuto fermarsi almeno 2 mesi dopo l’operazione, non l’ha fatto e adesso ne sconta le conseguenze. Retroscena: sapete perché la Juventus ha cambiato medico sociale, passando da Stesina a Causarano? Anche per la faccenda Vidal: la società ha avuto da ridire su come Stesina abbia gestito l’infortunio,adebitandogli soprattutto un atteggiamento troppo morbido con i medici cileni. Quanto starà fuori Arturo? Non si sa. La prognosi di 20 giorni fatta dai giornali finora non trova riscontro in società. Una risata, però, facciamocela: fino a mercoledì sera Tevez avrebbe dovuto saltare sicuramente Udinese, Malmoe e Milan, invece ha già recuperato da un infortunio-lampo (o inesistente, fate voi). Bhè, a quano pare i miracoli li sa fare pure quel pseudo-sfigato del conte Max“.