Nella trattativa tra Juventus e Milan per De Sciglio spunta il nome di Cuadrado

0
409
Juan Cuadrado in Juventus-Torino © Getty
Cuadrado, Juventus-Torino © Getty

Le ultime dichiarazioni di Vincenzo Montella hanno dato una scossa a questo calciomercato Juventus. «Chissà, magari la parte finale del mercato la usiamo per togliere giocatori forti a Juve, Napoli, Roma o alla Lazio». Il tecnico del Milan ha già in mente una serie di colpi da mettere a segno per rilanciare la squadra rossonera e farla tornare agli splendori di un tempo. Negli ultimi anni per la squadra milanese l’obiettivo, più che la vittoria, è stato quello di ridurre l’enorme differenza di livello tecnico e di risultati rispetto alla Juventus. La soluzione potrebbe arrivare proprio dalle operazioni di mercato che il Milan sta progettando, al centro delle quali si vocifera ci sia Juan Cuadrado. Sull’esterno destro bianconero c’è in pressing anche l’Arsenal.

Calciomercato Juventus, Cuadrado potrebbe rientrare nella trattativa in corso per De Sciglio

Il futuro del colombiano è incerto. Dopo essere stato riscattato dal Chelsea per 20 milioni di euro era stato considerato dalla società bianconera tra gli incedibili. Ma le dinamiche di trasformazione che sta affrontando la fascia juventina hanno cambiato le carte in tavola. Con l’arrivo di Bernardeschi, Cuadrado è il primo candidato alla partenza. Con Montella il velocissimo esterno ha già lavorato a Firenze, quando erano entrambi in viola e ha avuto modo di apprezzare le doti tecniche di un giocatore che ora serve al suo Milan. L’idea potrebbe essere quella di aggiungere Cuadrado nella trattativa in corso tra bianconeri e rossoneri per De Sciglio. L’ultima offerta della Juventus per l’esterno difensivo si attestava sui 6 milioni, pochi per il Milan. C’è da dire, però, che il cartellino di Cuadrado è stato valutato dalla Vecchia Signora per una cifra non inferiore ai 35 milioni. Bisognerà vedere se i rossoneri sono disposti a spendere. C’è un ulteriore elemento da non sottovalutare: Montella e Cuadrado hanno lo stesso procuratore, un tramite diretto che permetterebbe al Milan di arrivare al colombiano e di provare a minarne la convinzione di voler restare a Torino.

Alessandra Curcio