Juventus » esclusive » MIlan-Juventus, Zoff: ” Se la Juve dovesse andare in vantaggio…”

MIlan-Juventus, Zoff: ” Se la Juve dovesse andare in vantaggio…”

Dino Zoff

MILAN-JUVENTUS  ZOFF / MILANO- L’ex portiere e allenatore della Juventus, Dino Zoff, ha parlato ad ampio raggio sulle questioni che riguardano la società bianconera, partendo dalla giornata di ieri dove è stata dedicata una via al suo ex compagno di tante battaglie, Gaetano Scirea. Ecco le sue parole rilasciate in un’intervista al sito Calciomercato.com: “E’ stata un’iniziativa molto importante e un giusto riconoscimento per una grande persona, oltre che per un grande calciatore. Oggi sarebbe stato comunque se stesso, come è sempre stato, in qualsiasi situazione. E poi il fatto che sia cambiato lo stile e che qualche calciatore magari vada in campo con la cresta, non vuol dire che la gioventù attuale sia peggio di quella di trenta anni fa. E’ solo cambiato lo stile. La squadra di Antonio Conte è in grande forma e i risultati arrivano, anche attraverso un buon goco. Contro i rossoneri  se la Juve dovesse segnare subito, credo che poi non ci sarebbe partita, ma se la difesa del Milan dovesse reggere, la partita potrebbe risultare aperta ad ogni risultato, anche perché in avanti i rossoneri stanno bene. El Shaarawy sta facendo molto bene, ma da qui a paragonarlo già a Del Piero starei attento. Certo, è vero che è molto promettente e che nei prossimi anni può diventare un attaccante davvero importante, non solo per il Milan ma per tutto il calcio italiano”.  Poi rilascia un’opinione sul modulo 3-5-2 che fa tanto discutere in questi giorni, dopo le affermazioni di Capello: “Condivido, non è una novità assoluta. La difesa a tre si utilizzava già trent’anni fa o venti anni fa, solo che il centrale magari giocava qualche metro indietro rispetto agli altri due, un po’ più staccato. Ora invece giocano in linea. Non è una novità, quindi, ma ora si tende a dare un nome nuovo a un vestito vecchio”.