Juventus » esclusive » Fiorentina, Rossi: ”Ero vicino alla Juve, ora la batto con un mio gol”

Fiorentina, Rossi: ”Ero vicino alla Juve, ora la batto con un mio gol”

Giuseppe Rossi (getty images)

Giuseppe Rossi (getty images)

 

FIORENTINA JUVENTUS ROSSI – Giuseppe Rossi, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, parla a pochi giorni dalla sfida fra la sua Fiorentina e la Juventus. Ecco alcune delle sue parole: ”Veniamo da due brutti pareggi casalinghi contro Cagliari e Parma. Abbiamo bisogno di conquistare tre punti. Facciamo così: noi vinciamo in campionato e la Juve batte il Real al Bernabeu. E tutti, più o meno, hanno un motivo per sorridere. Per Firenze questa è la partita. Mi sembra di rivivere la vigilia delle sfide tra Valencia e Villarreal. Quando, tra l’altro, valevano per la zona Champions. Un gol che sogno di realizzare? Tutte le reti decisive sono importanti. Ora penso a un gol contro la Juve perché vivo nel presente, non nel futuro. Quindi non chiedetemi del Maracanà, dei mondiali, della Champions. Ora voglio solo provare a battere la Juve. Se la Juve è la favorita per lo scudetto? È in pole position ma le altre sono vicinissime. Domenica chi toglierei ai bianconeri? Se limiti Pirlo comunque hai un vantaggio. Due giocatori che potrebbero decidere la partita? Tevez e Cuadrado possono inventare in un attimo il colpo del ko. Se è vero che potevo essere io il centravanti della Juve? Già, qualche anno fa la trattativa era avviatissima poi il Villarreal conquistò la Champions e non fece partire nessuno”.

Marco Orrù