Juventus » Juventus news » Le verità di Luciano Moggi

Le verità di Luciano Moggi

Luciano Moggi (getty images)

Luciano Moggi (getty images)

JUVENTUS MOGGI / TORINO – Ne ha per tutti Luciano Moggi che a breve pubblicherà un’autobiografia dal titolo ‘Il pallone lo porto io’. SportMediaset riporta alcuni stralci interessanti che vanno a toccare punti nevralgici della sua storia bianconera. Per esempio il rigore di Ronaldo, su cui Luciano dice: “Riguardandolo a distanza di anni lo avrei fischiato.” Il Direttore svela anche di essere stato vicinissimo all’Inter, rivelando: “La carta intestata e il timbro con la firma di Moratti ce li ho ancora”. Inoltre rivelazioni polemiche su Del Piero: “Le bandiere non prendono palate di euro a stagione, con la firma sul contratto che arriva solo dopo trattative estenuanti” e quelle parole su Collina e il famoso Perugia-Juventus targato 1998:  “Una delle più vergognose pagine del nostro calcio. Ma quel giorno sbagliai io. Avrei dovuto ritirare la squadra: prenderla e riportarla a casa in cui. Collina? Era palese l’amicizia tra il fischietto viareggino e i dirigenti milanisti”.