Juventus » Juventus news » LIVE 09/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 09/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero

18.45 – CALCIOMERCATO KRAMERTalkSport riporta la notizia, la Juventus sarebbe ancora sulle tracce del centrocampista tedesco Kramer. Questi è in prestito al Borussia Moenchengladbach dal Leverusen. I bianconeri proveranno l’affondo già a gennaio, anche se la concorrenza è da brividi.

18.00 DAL CAMPO ITALIA CIPRO RUGANI STURARO Sette gol per la nazionale di Gigi Di Biagio, che ha messo segno sette gol e dimostrato di avere grandissimi talenti. In mostra i giovani bianconeri Rugani e Sturaro che sono andati anche in gol. Le altre reti di Belotti, Dezi, Bernardeschi, Longo e un autogol del Cipro. Grande partita vista in scena oggi pomeriggio in attesa dell’Italia di Conte che stasera giocherà contro la Norvegia.

17.00 CALCIOMERCATO JANUZAJ – ”Daily Star” parla di Adnan Januzaj che è stato accostato alla Juventus negli ultimi giorni di nuovo. I Red Evils vorrebbero bloccare il calciatore nonostante la volontà del calciatore di giocare con continuità.

Dani Alves (getty images)

14,45 – CALCIOMERCATO DANI ALVES – Secondo quanto riporta Tuttosport, la Juventus potrebbe davvero arrivare all’esterno basso del Barcellona Dani Alves. Il giocatore è in scadenza di contratto e a fine stagione si libererà a parametro zero dal Barça. La sua avventura in Catalogna è finita. E la notizia è che il brasiliano gradisce la Juventus, visto che vorrebbe rimanere in Europa in un club di grande livello, rifiutando per ora il ritorno in Patria e le mete esotiche in Arabia o in Qatar.

Glen Johnson (getty images)

14,20 – CALCIOMERCATO JOHNSON – La Juventus è attenta a quei giocatori che al termine della stagione saranno disponibili a parametro zero. Uno di questi è Glen Johnson, terzino destro del Liverpool, classe ’84. Il giocatore ha dichiarato di guardarsi intorno se il club non gli rinnoverà il contratto e la Juve potrebbe essere una grande opportunità per lui. Nonostante qualche guaio fisico si tratta di un giocatore tutto sommato ancora nel pieno della sua carriera. A Liverpool guadagna circa 5 milioni di euro, ma un eventuale accordo con la Juve prevederebbe certamente cifre inferiori.

Martin Oedegaard (getty images)

14,00 – CALCIOMERCATO ODEGAARD – In Norvegia c’è un ragazzino che sta stupendo l’Europa intera. Parliamo di Martin Odegaard, centrocampista di talento dello Stroemsgodset, nato il 17 dicembre 1998. Ebbene, lo scorso 27 agosto ha esordito in Nazionale maggiore nell’amichevole contro gli Emirati Arabi. A soli 15 anni. Un record di precocità difficile da battere. Questa sera contro l’Italia non ci sarà a causa di infortunio, ma l’attenzione su di lui è tanta. Secondo Sportmediaset la Juve invierà un suo osservatore sabato per il match del suo club contro il Brann per cercare di capire se questo ragazzino è davvero un fenomeno.

Juan Mata (getty images)

13,30 – CALCIOMERCATO MATA – Se la Juventus andrà avanti in Champions League nel mercato di gennaio potrebbe arrivare qualche big a rinforzare la rosa. Tuttosport afferma che i bianconeri seguono l’evoluzione della vicenda Mata al Manchester United, chiuso dagli arrivi di Falcao e Di Maria. Se lo spagnolo da qui a gennaio non trovasse spazio la cessione sarebbe inevitabile. Il prezzo del suo cartellino è alto, 30 milioni di euro, ma la Juve proporrebbe un prestito oneroso con diritto di riscatto. Sulle sue tracce anche Valencia e A.Madrid.

Giampiero Boniperti (getty images)

13,00 – BONIPERTI JUVENTUS – Giampiero Boniperti storica bandiera bianconera, intervistato da Tuttosport, ha parlato della nuova Juve di Allegri, sempre a modo suo. Ecco le sue parole: ”La Juve ha sempre lo stesso destino, ogni anno. Deve partire per vincere e lottare per ogni obiettivo, sia in Italia che all’estero. Non voglio entrare nel discorso delle scelte di mercato, non è nel mio stile. Ma la Juve deve continuare a fare la Juve, puntare ad un traguardo dopo l’altro. Per Allegri, come per tutti, conteranno i risultati. Conosco la sua storia e mi pare una brava persona, un allenatore all’altezza dell’impegno”.

Massimiliano Allegri (getty images)

12,45 – JUVENTUS UDINESE – Il campionato è dietro l’angolo dopo la sosta per le Nazionali. Da domani la Juventus sarà praticamente a ranghi completi in preparazione del match contro l’Udinese. Contro Stramaccioni tuttavia resiste l’emergenza in difesa. Così come contro il Chievo saranno in campo Bonucci al centro con Caceres e Ogbonna ai suoi lati, data l’indisponibilità ancora di Chiellini e Barzagli ai quali si è aggiunta quella di Marrone. E anche in vista dell’esordio in Champions League contro il Malmo difficilmente i tre indisponibili recupereranno, tenendo in emergenza il reparto.

Antonio Conte (getty images)

12,25 – CONTE ITALIA – Antonio Conte spegne le polemiche tra Italia e Juventus per il caso Chiellini, affermando che tra lui e il club bianconero non ci saranno mai problemi. Queste le sue parole: ”Da parte mia ci sarà sempre un passo in avanti nei confronti delle società e degli allenatori. E’ giusto che ci sia spirito di collaborazione se vogliamo portare insieme la Nazionale ai livelli che merita. Con la Juve non ci saranno problemi, abbiamo bisogno di tutti quanti”.

Italia (getty images)

12,05 – ITALIA NORVEGIA – L’Italia di Antonio Conte si prepara al debutto nelle qualificazioni agli Europei nel match di questa sera contro la Norvegia e Oslo. La formazione iniziale è praticamente la stessa già vista contro l’Olanda con due cambi: Buffon per Sirigu e Florenzi per Marchisio. Potrebbe essercene un terzo, ma Darmian è ancora favorito su Candreva, Davanti la coppia Immobile-Zaza. Solo due bianconeri in campo dall’inizio, più gli ex Giaccherini e Immobile e il quasi juventino Zaza.

Queste le probabili formazioni del match:

Norvegia (4-5-1): Nyland; Linnes, Forren, Nordtveit, Elabdellaoui; Elyounoussi, Johansen, Jenssen, Skjelbred, Daehli; King. A disp.: Jarstein, Hansen, Flo, Tettey, Kamara, Elyounoussi, Semb Berge, Morten Pedersen, Konradsen, Nielsen, Samuelsen, Hagen. All.: Hoegmo.

Italia (3-5-2): Buffon; Ranocchia, Bonucci, Astori; Darmian, Florenzi, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio; Zaza, Immobile. A disp.: Sirigu, Ogbonna, Maggio, Candreva, Pasqual, Verratti, Poli, Parolo, Destro, El Shaarawy, Giovinco, Perin. All.: Conte

Arbitro: Mazic (Srb)

Paul Pogba (getty images)

11,45 – POGBA RINNOVO – La Juve si tiene strettissima Paul Pogba e sta stringendo per il suo rinnovo. Gli incontri con Mino Raiola sono andati avanti tutta l’estate e con lui si è ormai raggiunto un accordo per un rinnovo fino al 2019 a 4,5 milioni di euro all’anno, una cifra molto importante, da top player. Mancano solo dei dettagli che verranno sistemati nei prossimi incontri. Ma dovrebbe comunque essere tutto fatto. La Juve vuole così mettersi in una posizione di forza quando inevitabilmente arriveranno le offerte per lui. Quest’estate ci sono state tante voci, ma di offerte concrete non ne sono arrivate. Ora la Juve lo blinda e cercherà di tenerlo a lungo.

Paul Pogba (getty images)

11,30 – POGBA FRANCIA Paul Pogba sta stregando tutti. Dopo averlo fatto in Italia lo sta facendo ora anche in Francia, visto che ormai è un punto fermo della Nazionale francese. Dopo il gol alla Serbia, il quarto in 18 presenze, i quotidiani francesi si sono sprecati con gli elogi verso il centrocampista della Juventus. E sono partiti i paragoni con due mostri sacri dei ‘bleu’, ovvero Zinedine Zidane e Michel Platini, altri due ex bianconeri. Un paragone tecnico non potrà mai starci visto che parliamo di ruoli diversi, anche se in alcuni momenti di gioco, Pogba ricorda qualche giocata dei due. E comunque, numeri alla mano, il ragazzone classe ’93 dimostra di aver già fatto meglio dei due illustri connazionali, a livello di presenze in Nazionale e di vittorie. A 21 anni e 6 mesi, Pogba ha collezionato come detto 18 presenze con la Francia, mentre 5 ne fece Platini e zero Zidane. Pogba ha vinto finora due scudetti, due supercoppe italiane e un Mondiale Under 20. Le Roi a quell’età giocava nel Nancy e aveva nel curriculum solo una promozione in prima divisione, mentre Zizou era del Bordeaux e non aveva ancora messo titoli in bacheca.