Juventus » Juventus news » LIVE 25/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 25/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero:

Arturo Vidal (getty images)

22.05 – JUVENTUS CILE VIDAL Il Ct del Cile, Jorge Sampaoli, ha convocato il centrocampista della Juventus, Arturo Vidal, per le amichevoli del 10 ottobre in Perù e del 14 in Bolivia. Una notizia che non farà felici quelli della Juventus che hanno appena recuperato un giocatore fondamentale reduce da tanti problemi fisici e probabilmente avrebbero preferito risparmiare questa fatica soprattutto perchè per un amichevole. L’ultimo problema muscolare era stato accusato proprio con la maglia del Cile. Della lista fanno parte anche l’ex bianconero Isla e un ex obiettivo della “Vecchia Signora” come l’attaccante Sanchez. Ecco l’elenco di tutti i convocati:

Claudio Bravo, Miiko Albornoz, Mauricio Isla, Gary Medel, Eugenio Mena, Gonzalo Jara, Charles Aránguiz, Marcelo Díaz, Arturo Vidal, Enzo Roco, Eduardo Vargas, Alexis Sanchez, Carlos Carmona, Francisco Silva, Rodrigo Millar, José Pedro Fuenzalida, Pedro Pablo Hernández.

Alvaro Morata (getty images)

21.35 – JUVENTUS MORATA Il giovane attaccante della Juventus (in prestito dal Real Madrid con il diritto di “recompra”), Alvaro Morata, ha risposto alle domande dei tifosi bianconeri attraverso il suo Hashtag “Ask Morata”. Ecco alcune delle più rilevanti postate sul profilo twitter ufficiale della Juventus: “E’ un’emozione fantastica giocare nella Juve. Prima di approdare a Torino sapevo che la  era il miglior club italiano e uno dei più forti in Europa, ma ora lo sto vedendo con i miei occhi. Il campionato italiano è difficile e competitivo, tante squadre possono lottare per lo Scudetto. La differenza con la Spagna è che lì c’è più tecnica, qui si lavora di più sulla corsa e la tattica. Lo Stadium? E’ meraviglioso, moderno e con un ambiente caldissimo. Juve come una famiglia? Mi hanno accolto tutti bene. Mi trovo benissimo con tutti, sepcialmente con Llorente. Quanti gol in stagione? Non ho fissato un numero, il mio obiettivo è vincere il più possibile. E’ questo quello che conta”.

17.30 – CALCIOMERCATO LICHTSTEINER – Si sta per profilare una situazione che i bianconeri non riuscirebbero a tollerare davvero. L’amatissimo Stephen Lichtsteiner va verso la scadenza del contratto e quindi la conseguente rescissione. Non c’è intesa sul rinnovo e la Juve si guarda altrove. Ma per il terzino c’è l’Inter che prova a prendere il calciatore a parametro zero. Questo almeno secondo quanto riporta il sito EuropaCalcio.it.

17.00 – NEWS CHIELLINI FILO DIRETTO / TORINO – Giorgio Chiellini è stato oggi protagonista dell’appuntamento con Filo Diretto su Jtv: “La Juventus è una grande squadra e deve avere una rosa di venticinque giocatori che possono giocare senza problemi, su cui puntare a occhi chiusi. Quest’anno c’è stato fino a oggi spazio per quasi tutti e sicuramente si è vista l’importanza della rosa. Marchisio nel ruolo di Pirlo? A parte che è un grande giocatore, ha raggiunto un livello altissimo e ha cominciato a giocare con continuità in quel ruolo. E’ cresciuto tantissimo. Ha caratteristiche diverse da Pirlo che però è unico e ogni squadra lo vorrebbe.”

16.30 – DAL CAMPO PIRLO / VINOVO – Si è finalmente rivisto Andrea Pirlo in campo oggi a Vinovo dove chi ha giocato ieri ha sostenuto una seduta in palestra. Ha invece effettuato sessione tattica il resto del gruppo. Il centrocampista numero 21, secondo Sky Sport, ha sostenuto solo una parte dell’allenamento con i compagni di squadra.

Luisao (getty images)

13,30 – LUISAO JUVENTUS – Dal Portogallo, e precisamente dal quotidiano ‘A Bola’, parlano ancora di un Luisao nel mirino della Juventus per il prossimo gennaio. Il centrale difensivo del Benfica, già trattato dai bianconeri la scorsa estate, potrebbe essere ceduto anche per i problemi economici che attanagliano le ‘Aquile’. Luisao andrebbe a completare un reparto difensivo già ottimamente coperto dai vari Chiellini, Barzagli, Bonucci, Caceres e il ritrovato Ogbonna.

Massimo Carrera (getty images)

13,10 – CARRERA CONTE JUVENTUS – L’indiscrezione è stata rilanciata dal sito ‘mondopallone.it’ e parla di un Massimo Carrera, vice di Conte alla Juventus e ora anche con l’Italia, desideroso un giorno di tornare nel mondo bianconero. Intercettato al casello di Alessandria da alcuni tifosi, Carrera avrebbe dichiarato: ”Non siamo andati via per mancanza di stimoli. Faccio una promessa a voi juventini: torneremo”. Una dichiarazione che avrà fatto piacere a tutti i nostalgici di mister Conte, che comunque si stanno consolando bene con Max Allegri in panchina.

Andre-Pierre Gignac (getty images)

12,45 – CALCIOMERCATO GIGNAC – La Juventus per la prossima stagione sta seguendo con attenzione le prestazioni di Andre-Pierre Gignac, attaccante in scadenza di contratto col Marsiglia. Dalla Francia affermano che il ragazzo avrebbe rifiutato tutte le offerte dell’OM per il rinnovo, dichiarando di voler andare a provare un’esperienza all’estero, con i bianconeri in prima fila. Classe ’85, il francese ha segnato finora 8 gol in 7 partite di campionato, dimostrandosi un cannoniere ancora in piena forma.

Luigi Giorgi (getty images)

12,15 – GIORGI CESENA – Il rigore concesso dall’arbitro Giacomelli alla Juventus per il fallo di mano di Cascione non è andato giù al Cesena, e soprattutto al centrocampista Luigi Giorgi, che ha recriminato tantissimo per questo fallo. Queste le sue parole al termine del match, riprese dal sito ufficiale del club romagnolo: ”Un vero peccato, abbiamo affrontato una grandissima squadra con le nostre armi non demeritando affatto. Siamo dispiaciuti per il risultato finale, il 3-0 è un risultato eccessivo. Purtroppo la gara è stata segnata nel primo tempo con quel rigore che non c’era assolutamente. Va detto che molto altre squadre hanno sofferto ben più di noi in questo stadio. Io sto sempre meglio, a breve spero di riuscire a completare una partita a ritmi elevati”.

Gigi Buffon (getty images)

11,55 – BUFFON JUVENTUS – A margine di un evento sulla prevenzione e l’educazione sessuale questa mattina, Gigi Buffon si è soffermato a parlare dei temi del campionato. Queste alcune delle sue parole: ”Sarà dura ripeterci ancora quest’anno contro questa Roma – riporta Sportmediaset -. È un duello che va avanti da un anno: la Roma lotterà per lo scudetto fino alla fine, ha la forza e la consapevolezza che si acquista con vittorie e prestazioni. Si sono rinforzati ma noi non allentiamo la presa: credo che questa situazione abbia reso il campionato molto più avvincente”. Buffon poi risponde alla domanda sul paragone tra la Juve di Conte e quella di Allegri: ”Più forte di prima? Non sono paragoni da fare, ho troppa esperienza per rispondere a questa domanda. La Juve di Conte è stata fantastica, spero che Allegri possa ripetere i successi degli scorsi anni, ma siamo sulla buona strada. Allegri aveva già esperienze in grandi club, ha sempre gestito bene le pressioni. È un allenatore che ha sempre dato ampie garanzie. Un’ulteriore conferma della bontà del gruppo la stiamo dando noi: siamo ragazzi seri, teniamo al nostro lavoro e vogliamo fare bene, sentiamo la responsabilità della maglia. Ora siamo più sereni? Non è un discorso di serenità, se è possibile vogliamo continuare a stupire, la vittoria è sempre uno stimolo importante”.

Juventus-Cesena (getty images)

11,30 – JUVENTUS CESENA MOVIOLA – L’arbitro Giacomelli non è stato impeccabile nel match di ieri sera tra Juventus e Cesena. Il rigore concesso alla Juventus per fallo di mano di Cascione all’interno dell’area di rigore è stato molto discusso, ma alla fine ci sentiamo di poter dire che è giusto, in quanto il centrocampista dei romagnoli alza il braccio aumentando il volume del suo corpo e in area di rigore non si può fare. Ma c’è anche un secondo episodio sempre che riguarda Cascione, il quale colpisce col braccio sinistro un passaggio diretto verso il centro dell’area di Lichtsteiner. Addirittura potrebbe starci un terzo penalty per i bianconeri, quando Krajnc sgambetta Llorente sugli sviluppi di una punizione. Una curiosità: quando tira Vidal il rigore ci sono 8 giocatori delle due squadre all’interno dell’area di rigore, una regola che esiste, ma che ormai non viene più rispettata visto che non è certo il primo rigore che vede una situazione del genere.