Juventus » Juventus news » LIVE 03/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 03/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero:

17.00 – NEWS MORATA FILO DIRETTO / TORINO – Alvaro Morata ha parlato oggi a Jtv durante la trasmissione Filo Diretto. “Mi sento bene e sono disponibile. Ho voglia di giocare domenica. Le difese in Italia sono molto preparate rispetto ad altri paesi ed è difficile attaccare gli spazi. Per me è un orgoglio portare questa maglia e sono felice di come mi hanno accolto. Che ruolo preferisco? Queste domande dovete farle al tecnico. L’importante è che la squadra vinca e che io possa essere utile. Mi trovo molto bene con Massimiliano Allegri. Si confronta molto con me e con i miei compagni. Mi trovo molto bene a vivere a Torino. Il compagno con cui mi sono trovato meglio è Fernando Llorente, che conoscevo già prima di venire qui. Quello che mi fa sentire bene è che tutti mi stanno trattando in modo stupendo”.

Alvaro Morata (getty images)

15,15 – MORATA SPAGNA UNDER 21 – Alvaro Morata e’ fra i 21 convocati di Albert Celades, Ct dell’under 21 spagnola, per la doppia sfida playoff contro la Serbia (andata il 10 ottobre a Jagodina, ritorno il 14 a Cadice) per la qualificazione alla fase finale dell’Europeo di categoria. L’attaccante della Juventus torna in Nazionale dopo l’infortunio che l’aveva tenuto fuori per due mesi.

Fernando Llorente (getty images)

15,00 – LLORENTE SPAGNA – Fernando Llorente ancora fuori dalle convocazioni del Ct della Spagna Del Bosque per il doppio impegno contro Slovacchia e Lussemburgo. Questa la risposta del tecnico spagnolo alla domanda sulla mancata convocazione dell’attacante bianconero: ”Se convoco Diego Costa è perché sta bene. Sta giocando tutte le partite. Llorente out? È una questione di fiducia”. Mancanza di fiducia verso Fernando da parte di Del Bosque. In attacco sono stati convocati Rodrigo (Valencia), Pedro (Barcellona), Diego Costa (Chelsea), Paco Alcácer (Valencia) e David Silva (Manchester City).

Rudi Garcia allo Juventus Stadium (getty images)

14,45 – ROMA JUVENTUS – Nella mattinata di oggi la Roma ha ripreso gli allenamenti in vista del match contro la Juventus di domenica. Hanno lavorato a parte Morgan De Sanctis, assente anche a Manchester, per cui sarà decisivo un provino domani nella rifinitura, Radja Nainggolan, fermo per una contusione ma non a rischio per domenica, e Maicon, a causa di una botta alla testa rimediata all’Etihad. Gli ultimi due non dovrebbero essere in dubbio per la sfida con la Juve, mentre, come detto, per il portiere c’è ancora qualche dubbio. Pronto Skorupski.

Massimiliano Allegri (getty images)

14,30 – ALLEGRI MELLI JUVENTUS – Il noto giornalista di ‘fede romana’ Franco Melli, molto vicino alle vicende di Roma e Lazio, attacca così la Juventus di Allegri: ”La Juventus in Champions League non mi è piaciuta – le sue parole a ‘Radio Radio’ -, la Roma conquisterà lo Stadium. Si inizia a vedere la mano di Allegri…ma in negativo!”.

Atletico Madrid-Juventus (getty images)

14,10 – MANDORLINI JUVENTUS – Il tecnico del Verona Andrea Mandorlini, ha commentato il match tra Atletico Madrid e Juventus sulle frequenze di ‘Telenuovo’. Ecco le sue parole: ”Io so cosa è il catenaccio – riporta Tuttosport – l’ho anche provato sulla mia pelle quando giocavo con l’Inter, una volta Trapattoni mi diede addirittura l’11. Ho visto Atletico Madrid-Juventus, e Mandzukic giocava molto arretrato, quello è catenaccio. Gli spagnoli hanno vinto una partita sfruttando l’episodio”.

Juventus (getty images)

13,45 – CALCIOMERCATO JUVENTUS – Secondo quanto riporta Gianluca Di Marzio, alcuni osservatori bianconeri erano presenti sulle tribune della BayArena di Leverkusen per il match tra i padroni di casa e il Benfica in Champions League. Gli osservati? Vari. A cominciare da quel Luisao che lo scorso agosto sembrava in procinto di approdare in bianconero. Poi gli occhi erano per Nico Gaitan e Eduardo Salvio, che è pure andato in gol, anche se entrambi hanno un prezzo elevato. Tra i tedeschi i due profili più interessanti sono stati quelli di Oztunali, Bellarabi e Calhanoglu.

Jose Mauri (getty images)

13,15 – CALCIOMERCATO MAURI – Il giovane centrocampista del Parma Jose Mauri è nel mirino da tempo della Juventus. I bianconeri sono il club che più si è interessato a lui. Il ragazzo sta disputando un buon campionato, andando pure a segno nella gara con l’Udinese di Lunedì. In conferenza stampa Mauri afferma: ”Se mi chiama la Juve rispondo e dico ‘Pronto?’ Come ogni volta che mi suona il telefono…. Con la società e il mio agente abbiamo deciso di restare qui. Me la gioco e casomai a gennaio andrò in prestito. Ma non c’è motivo di voler andare via da qui”.

Andrea Barzagli (getty images)

13,00 – BARZAGLI JUVENTUS – Non c’è pace per Andrea Barzagli. Il difensore bianconero, operato lo scorso 1 luglio, non si è ancora ripreso del tutto e il suo rientro, previsto per il 18 ottobre, dovrebbe slittare ancora. Barzagli sembrava vicino al rientro anticipato a metà settembre, ma così non è stato. Anzi, il suo rientro ora non è così vicino, visto che sono sorte delle complicazioni nel decorso post-operazione. La situazione verrà monitorata giornalmente.

Roberto Pereyra (getty images)

12,35 – PEREYRA JUVENTUS – Per la gara contro la Roma il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri potrebbe giocare a sorpresa la carta Roberto Pereyra. Con Pirlo ancora out, Vidal ancora non al 100% e Pogba reduce da una scialba partita contro l’Atletico, potrebbe farsi spazio l’ex Udinese, tra i migliori di questo inizio di stagione per la Juve. Intendiamoci, a oggi i titolari contro la Roma sono ancora loro, ovvero Vidal-Marchisio-Pogba, ma l’argentino insidia il posto di uno dei tre. Tra oggi e domani si saprà qualcosa in più a riguardo.

Francesco Totti (getty images)

12,15 – TOTTI BUFFON – Francesco Totti, in un’intervista a ‘La Repubblica’ ha parlato del rapporto che ha con Gigi Buffon, uno dei pochi amici nel mondo del calcio dell’attaccante giallorosso. I due si ritroveranno di fronte domenica per l’ennesima volta. Ecco cosa dice Totti: ”Buffon è uno dei pochi amici che ho nel calcio, siamo cresciuti insieme dall’Under 14 fino a vincere il Mondiale insieme, l’unica pecca è di non aver potuto giocare nello stesso club. Ci è mancato poco che venisse da noi… È una bella persona, ci mandiamo i messaggi, non ci vediamo tanto perché non abitiamo nella stessa città”.

Zbigniew Boniek (getty images)

11,50 – BONIEK AGNELLI – Duro attacco attraverso Gazzetta.it dell’ex giocatore della Juventus e della Roma Zbigniew Boniek. Il polacco ce l’ha in particolare col Presidente Agnelli, reo di avergli negato la ‘stella’ allo Juventus Stadium, andata ad altri giocatori del passato della Juventus per darla ad Edgar Davids. Ecco le sue parole: ”Se l’avvocato Agnelli sapesse che Andrea mi ha tolto la stella gli avrebbe tirato le orecchie – riporta Sportal.it – A me non dispiace, dovrebbe dispiacere a loro. Io sfido chiunque di mostrare momenti in cui parlo male di squadra e tifosi. Ho solo la mia opionione su Moggi e Giraudo…Poi è entrato in società Andrea Agnelli che voleva fare amicizia con i tifosi, ha tolto la mia stella per darla a Edgar Davids che, con tutto il rispetto, l’unica cosa che ha fatto con la Juve è prendere una squalifica di sei mesi per doping”.

Mirko Vucinic (getty images)

11,30 – VUCINIC JUVENTUS – Mirko Vucinic ha iniziato da qualche mese l’avventura a Dubai con l’Al Jazira. Sei gol in quattro partite per lui finora, bilancio più che positivo. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, torna a parlare anche di Juventus. Ecco le sue parole: ”Un anno fa era praticamente dell’Inter… per un minuto. Poi un minuto dopo sono ridiventato della Juve. Ma non ci penso, anche a mente fredda sono felice di com’è andata. Come si affrontano partite come Juventus-Roma? Pare banale, ma quello che più conta è la determinazione, la voglia di vincere. Non mi chieda per chi farò il tifo, però… l’ultima squadra in cui ho giocato è la Juve, quindi sì, diciamo Juve. Quanto hanno persi i bianconeri senza Conte? Tanto, aveva dato un’impronta forte a questa Juve. Ma adesso si vede anche la mano di Allegri. Non è mica facile prendere una squadra plasmata da un allenatore importante come Conte e continuare a vincere, Allegri lo sta facendo… Come si ferma Tevez? Se è in giornata è difficilissimo fermarlo. Ma anche la Roma davanti fa paura. I ricordi più belli delle due esperienze? A Roma la nascita di mio figlio Alexander e il gol alla Lazio. A Torino il primo scudetto, vinto con un mio gol. Juve-Roma: com’è la vita nelle due città? A Torino vivi più tranquillo, e la cosa ti permette di avere risultati migliori. Juve-Roma: come sono le tifoserie? Due modi diversi di tifare, di sicuro molto più calda quella della Roma. Juve-Roma: dove c’è più pressione? Quella c’è ovunque. In questo caso, però più nella Juve. Da appassionato di wrestling: Juve-Roma che match può essere? La Juve è John Cena, la Roma Batista. Non mi chieda perché, ma le vedo così. Il campionato chi lo vince? Non lo so, di sicuro se lo giocano loro due. E faranno strada anche in Europa”.