Juventus » diretta live » Pagelle » Dal Campo, Malta-Italia: pagelle degli azzurri

Dal Campo, Malta-Italia: pagelle degli azzurri

Seba Giovinco - Getty Images

Seba Giovinco – Getty Images

DAL CAMPO MALTA-ITALIA PAGELLE AZZURRI / LA VALLETTA – Ecco le pagelle degli azzurri:

Buffon sv.
Darmian 5,5: non a suo agio in un ruolo che non ricopre da tempo. E’ suo l’errore che potrebbe mandare in gol i maltesi;
Bonucci 7: da un suo stacco imperioso scaturisce il gol di Pellè. Fino all’espulsione è impeccabile e nel rosso ricevuto pesa una topica dell’arbitro clamorosa. Come gli capita dall’inizio di stagione è un baluardo insormontabile;
Chiellini 7: Sfiora la terza rete in una settimana, ma il suo colpo di testa scheggia il palo. Non concede spazi agli avanti maltesi ed è arrembante sui calci piazzati;
Candreva 5,5: a parte un tiro che colpisce la traversa non incanta come in altre occasioni;
Florenzi 5,5: stranamente soporifero, non si fa mai vedere in fase offensiva;
(59′ Aquilani) 6: contribuisce a congelare la partita per assicurarsi la vittoria, soprattutto dopo l’espulsione di Bonucci che ha ristabilito la parità numerica;
Verratti 6: doveva essere la partita per dimostrare che si può far a meno di Pirlo, invece si limita al compitino. Buone intuizioni, ma anche passaggi sbagliati in modo insolito;
Marchisio 6: al di sotto rispetto alle ultime esibizioni, sembra risparmiare energie in vista  della ripresa del campionato;
Pasqual 7: ogni volta che va al cross crea pericoli agli avversari con assist al bacio che hanno solo bisogno di essere spinti in porta. Intraprendente e preciso;
Pellè 7: al suo debutto prende una traversa e segna un gol da tre punti, cosa si può volere di più?;
(76′ Ogbonna) 6: contribuisce a blindare la difesa dopo l’espulsione di Bonucci;
Immobile 5: irriconoscibile! Senza il suo partner d’attacco abituale sembra aver smarrito la verve e la cattiveria che lo hanno contraddistinto nel nuovo corso di Conte;
(65′ Giovinco) 6,5:
entra e movimenta l’attacco, ma a fermarlo è il solito palo;

Ct. Conte 6: ci saremmo aspettati di più, ma non era facile sbrogliare la matassa e sfondare il muro eretto dai maltesi. Ma le quattro vittorie in quattro partite da quando è approdato sulla panchina azzurra parlano per il Ct. Ancora una volta azzecca la mossa giusta facendo entrare Giovinco che per poco (palo) non chiude la partita.