Leandro Bonucci
Leandro Bonucci ©Getty Images

Dopo la straordinaria prestazione di ieri al Camp Nou contro il BarcellonaLeonardo Bonucci ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” degli obiettivi stagionali e delle sensazioni che si avvertono ora in casa bianconera dopo l’impresa contro i catalani. Queste le sue parole: “Credo che la Juventus abbia dato un segnale di grande forza eliminando il Barcellona, sia nei confronti delle 3 squadre rimaste in corsa che soprattutto verso noi stessi. Questo passaggio del turno infonde tanta sicurezza nei nostri mezzi, perché ottenere una qualificazione del genere, senza soffrire, contro una delle migliori squadre del mondo, non può che convincerci ancora di più che ora possiamo vincere la Champions. Non credo ci sia un vero e proprio favorito in questo momento anche perché una volta che si arriva in semifinale si è sempre al limite: non si può più sbagliare e un singolo errore rischia di compromettere tutto quello di buono che si è fatto fino a oggi. Insomma, ora arriverà il difficile, il Barcellona per noi deve essere solo un nuovo punto di partenza. È vero abbiamo ottime possibilità di arrivare a Cardiff e alzare la Champions, ma come ho già detto ora è tutto un gioco mentale. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra senza farci esaltare da questa prestazione e come abbiamo detto ieri sera nello spogliatoio restare con la testa dentro il carro amarto per continuare ad andare avanti. 

In questi quarti di finale l’impresa l’abbiamo fatta sia all’andata che al ritorno: allo Stadium abbiamo fatto una grande fase offensiva, cosa che alla fine ha fatto la differenza. A Barcellona invece siamo andati consapevoli di poter fare la partita che alla fine abbiamo fatto, ovvero concedendo poco e provando a ripartire. Purtroppo siamo stati poco lucidi a livello di passaggio finale ma abbiamo fatto una straordinaria prestazione difensiva”.