Wojciech Szczesny ©Getty Images

Parte oggi una sorta di nuovo corso in Juventus-Chievo per i bianconeri, che per la prima volta in 7 anni scenderanno in campo senza Buffon, Barzagli, Chiellini e l’ormai milanista Bonucci. Un cambiamento epocale, dal momento che almeno uno dei quattro aveva sempre giocato in tutto questo tempo, durante il quale nel frattempo le news Juventus hanno riportato dei vari trionfi fatti di scudetti in Serie più svariate Coppe Italia e Supercoppe Italiane, oltre alla partecipazioni a due finali di Champions League. Ed in porta, con Buffon in panchina, ci sarà Wojciech Szczesny, il cui impiego è stato reso noto ieri ai giornalisti da Massimiliano Allegri in conferenza stampa: “Gigi riposerà dopo gli impegni con l’Italia ed in vista di Barcellona-Juventus che è alle porte”, ha informato il tecnico bianconero.

Juventus, parte il nuovo corso con Szczesny

Sarà il debutto in gare ufficiali per l’ex romanista, designato come l’erede di Buffon a partire dalla prossima stagione, quando il campionissimo di Carrara presumibilmente smetterà di essere un giocatore della Juventus (il suo contratto scade il 30 giugno 2018) ed in generale chiuderà con il calcio giocato, a meno di clamorosi ripensamenti (tutto dipende da un eventuale successo in Champions League, il solo trofeo che Buffon non ha mai vinto). Per Szczesny si profilano comunque molte altre apparizioni, e già da quest’anno il polacco potrà dimostrare di essere stato un ottimo investimento nel calciomercato Juventus, con Buffon che verrà preservato oggi come in diverse altre occasioni, nonostante il numero uno bianconero, con 621 presenze all’attivo, punti a raggiungere il capolista assoluto di presenze in Serie A, Paolo Maldini, a quota 647.