Juan Cuadrado © Getty Images

A JTV parla anche Juan Cuadrado, dopo le dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio da Wojciech Szczesny. Il colombiano, che contro l’Olympiakos nel match di Champions League vinto ieri per 2-0 nella trasferta greca ha sbloccato il risultato permettendo così alla Juventus di guadagnare l’accesso agli ottavi di finale di Champions League, ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto fino ad oggi: “Siamo tutti estremamente contenti per quanto fatto, perché stiamo finalmente raccogliendo i frutti del nostro sudare quotidiano. Di una cosa poi siamo soddisfatti: il fatto che pure ieri non abbiamo subito gol (è la quarta partita di fila che accade, ndr), questa è una cosa che ti permette di fare la differenza in positivo”, dice Cuadrado.

Il colombiano continua: “Abbiamo centrato il primo obiettivo stagionale, che era quello di proseguire in Champions. Il mister insiste molto con me affinché mi diriga verso la porta avversaria creando la superiorità numerica quando il pallone è sull’altro versante. Rispetto al passato ora sto tagliando di più, devo dire grazie ad Alex Sandro che riesce sempre a servirmi dove mi dirigo. Spero di potermi sdebitare con lui. Spetta comunque a Mandzukic e Higuain aggredire la porta ed il secondo palo, per cui gli assist sono principalmente diretti a loro, che devono segnare tanti gol per la Juventus“.

Esterno Juventus
Juan Cuadrado © Getty Images

Juventus, Cuadrado ha il morale a mille

L’esterno sudamericano prosegue: “Giocare partite come quella di ieri riesce a farti rendere il massimo, segnare è quasi una cosa spontanea. Il clima Champions fa la differenza. Ora c’è l’Inter, che finalmente potrà dire la sua per quanto riguarda lo scudetto. Grazie a Spalletti i nerazzurri sono rinati. Il loro allenatore ha saputo portare quelle componenti che fino all’anno scorso sono mancate, ma la Juventus pensa solo a se stessa ed a rendere felici i suoi tifosi. L’Inter è forte ma proveremo a batterla, abbiamo il vantaggio del fattore campo e sono certo che giocheremo al top”, conclude Cuadrado.