Calciomercato Juventus, firma Zidane: due “Galacticos” in bianconero

0
841

Calciomercato Juventus, la firma di Zidane è legata al possibile arrivo di fedelissimi del tecnico francese. Ecco di chi si tratta

Il nome di Zidane, accostato alla Juventus, circola sempre. Da un poco di tempo a questa parte anche con un certa insistenza. Il futuro di Allegri è tutt’altro che deciso, lo sappiamo benissimo, e allora spuntano anche quelli che potrebbero essere i nomi che il tecnico francese vorrebbe avere con sé nel caso decidesse di legarsi alla sua ex squadra.

Calciomercato Juventus, firma Zidane: due “Galacticos” in bianconero
Zidane e Casemiro – Juvelive.it

L’approdo di Zidane, in poche parole, alla Juventus, sarebbe strettamente legato a due nomi che il tecnico ha nel cuore, due ex madrileni, che gli hanno fatto vincere tutto in Spagna in pochissimo tempo. Sì, ex madrileni che adesso sono in altre società. Anche se, è evidente, sarà difficile se non impossibile che gli stessi si possano muovere alla fine di questa stagione. La notizia, riportata da Diariogol.com, riguarda un difensore e un centrocampista.

Calciomercato Juventus, Ramos e Casemiro per Zidane

Il primo nome è quello di Sergio Ramos, difensore del Psg, che non è sicuramente uno dei punti fermi della squadra di Galtier. Sì, quest’anno lo spagnolo sta giocando con una certa regolarità, ma potrebbe anche decidere di seguire Zidane qualora quest’ultimo lo chiamasse.

Calciomercato Juventus, firma Zidane: due “Galacticos” in bianconero
Sergio Ramos – Ilveggente.it

Discorso decisamente diverso invece va fatto per Casemiro, che la scorsa estate se n’è andato al Manchester United convinto da un ingaggio mostruoso. Anche in Premier League il centrocampista brasiliano sta dimostrando di essere uno dei più forti in quel ruolo e ieri, nella finale di Carabao Cup, è stato decisivo con il gol che ha aperto le danze. Due colpi in ogni caso difficili. Impossibili aggiungeremmo per quanto riguarda il brasiliano. Ma Zidane li vorrebbe. Quasi ad ogni costo. In questo modo, però, un suo approdo a Torino sembra una cosa quasi irrealizzabile.