Calciomercato Juventus, addio Rabiot: ostacolo -15 per la firma

0
191

Il futuro di Adrien Rabiot è in sospeso e l’ostacolo penalizzazione pesa molto per il rinnovo con la Juventus. Il punto sul francese

La Juventus deve fare i conti con diversi addii ormai annunciati a fine stagione che potrebbero lasciare dei vuoti non indifferenti all’interno della rosa di Massimiliano Allegri.

Rabiot calciomercato Juventus
Adrien Rabiot ©LaPresse

Alex Sandro e Juan Cuadrado sono in scadenza a giugno 2023, così come Angel Di Maria, orientato a tornare in Argentina, al Rosario Central. Un’altro giocatore in scadenza a fine stagione è Adrien Rabiot. Il francese è diventato un perno del centrocampo di Allegri e anche nei numeri è cresciuto notevolmente. In campionato ha collezionato 5 gol e 2 assist. 7 le reti totali se si considerano anche le altre competizioni. Un giocatore a tuttocampo che riesce a garantire spinta ma anche tanta sostanza in mezzo al campo. La dirigenza della Juventus ha tentato un approccio con l’agente dell’ex Paris Saint-Germain, nonché la mamma Veronique, a gennaio, ma al momento non sembrano essere grandi margini per il rinnovo. Per trattenere i suoi big la Juventus deve necessariamente accedere alla prossima Champions League e il modo più plausibile attualmente è la vittoria dell’Europa League, considerando i 15 punti di penalizzazione in campionato.

Juventus, il futuro di Rabiot in sospeso: ostacolo Champions

Al momento il futuro di Adrien Rabiot e sospeso a un filo: non è escluso il suo rinnovo per almeno un’altra stagione con la Juventus ma il suo addio a giugno è più che plausibile.

Calciomercato Juventus Rabiot
Adrien Rabiot @LaPresse

Di recente il centrocampista francese è tornato a parlare del suo futuro: “La Champions è una competizione importante e io voglio lottare ad alti livelli. Possiamo qualificarci attraverso l’Europa League o con il campionato. Comunque sarà un punto importante per il futuro. Non abbiamo più parlato del rinnovo da quando loro hanno incontrato mia mamma, però sia io che la società siamo tranquilli e adesso non ci sono novità. Pensiamo a fare bene sul campo perché la situazione è delicata”. Rabiot è rimasto vago e focalizzato sul campo ma il rischio per la Juventus è quello di perderlo a parametro zero. Rimane la distanza tra le parti: il giocatore chiede 10 milioni di euro di ingaggio a stagione, la Juventus con uno sforzo importante potrebbe arrivare a 7. Le parti si incontrano nuovamente nelle prossime settimane per cercare di trovare un punto d’incontro ma al momento la strada per il rinnovo rimane complicata. Anche perché non mancano le pretendenti in giro per l’Europa, in particolar modo in Premier League con Manchester United e Arsenal in prima fila. Senza dimenticare l’occhio vigilie di Barcellona e Atletico Madrid.