Blitz allo stadio, offerta sul piatto: la Juventus anticipa il primo acquisto

0
82

Blitz allo stadio, emissari bianconeri presenti nella capitale: il giocatore però non arriverebbe prima di giugno.

Cristiano Giuntoli, due giorni fa, l’ha detto anche davanti ai microfoni dei giornalisti. La Juve non si farà trovare impreparata a gennaio, ma farà di tutto per approfittare delle occasioni che la sessione invernale del mercato metterà a disposizione. Sarà dunque una finestra di trasferimenti certamente più scoppiettante rispetto a quella della scorsa estate, quando i bianconeri rimasero praticamente immobili, dedicandosi esclusivamente alle operazioni in uscita.

Blitz allo stadio, offerta sul piatto: la Juventus anticipa il primo acquisto
Manna e Giuntoli – Juvelive.it (Lapresse)

Stavolta è diverso. Perché il nuovo responsabile dell’area sportiva può contare su un piccolo ma importante “tesoretto”. E poi bisogna sistemare un centrocampo che dopo la sospensione di Paul Pogba e la squalifica di Nicolò Fagioli è ogni domenica in emergenza. In queste ultime settimane Massimiliano Allegri sta imparando a fare a meno anche di Manuel Locatelli, in forte dubbio anche venerdì prossimo con il Napoli. Giuntoli ci sta lavorando già da mesi ma senza trascurare gli eventuali acquisti in prospettiva. Sì, la Juventus non ha alcuna intenzione di abbandonare la cosiddetta “linea verde”, ultimamente elogiata anche dallo stesso direttore sportivo.

Blitz allo stadio, Giuntoli continua a monitorare il gioiellino Adzic

Tra i giovani che la Juventus sta seguendo con attenzione c’è Vasilije Adzic, talento classe 2006 del Buducnost Podgorica. Il centrocampista montenegrino è finito anche nel mirino di altro club ma i bianconeri, stando ai rumors, avrebbero già battuto la concorrenza.

Blitz allo stadio, offerta sul piatto: la Juventus anticipa il primo acquisto
Adzic (Instagram)

La conferma arriva dal sito GianlucaDiMarzio.com: il celebre esperto di calciomercato parla già di una seconda offerta – la prima era stata rispedita al mittente – effettuata da Giuntoli e Manna al club della capitale del Montenegro. Adzic, alla fine, potrebbe dunque costare più di 3 milioni di euro e non arriverà a Torino prima di giugno. A Podgorica, intanto, in questi giorni è presente una delegazione della Signora, al lavoro per mettere le mani su un altro giocatore di belle speranze.