Dal nerazzurro alla Juventus: colpi alla Dybala, Giuntoli lo prende così

0
62

Il 2024 è arrivato e questo potrebbe essere un anno buono per la Juventus per tornare a festeggiare.

L’anno che si è appena chiuso ha visto la formazione allenata da Massimiliano Allegri superare di misura la Roma. Un risultato che gli ha consentito di avvicinarsi alla vetta, visto che l’Inter non è andata oltre il pareggio contro il Genoa.

Dal nerazzurro alla Juventus: colpi alla Dybala, Giuntoli lo prende così
Giuntoli (LaPresse)

Adesso non bisogna assolutamente mollare, anzi. Ora più che mai la Juventus deve credere nei suoi mezzi e inseguire traguardi importanti. Riuscire a ottenere il pass per la prossima edizione della Champions League è fondamentale per motivi sportivi ed economici. Altrettanto importante però sarà per la società bianconera essere protagonista sul mercato, con l’arrivo di giocatori che possano aiutare Allegri e i suoi ragazzi a coltivare il sogno scudetto. Perché soltanto con qualche innesto ci si potrà avvicinare al valore della rosa dell’Inter.

Juventus, piace Lookman ma c’è la Premier in agguato

Ci sono dei nomi che ormai da qualche tempo a questa parte vengono costantemente accostati ai bianconeri e non riguardano solo il centrocampo, reparto che per forza di cose andrà potenziato prima degli altri per necessità numeriche. In futuro si ritiene che il club stia cercando anche un nuovo rinforzo in attacco e un nome caldo rimane quello di Ademola Lookman.

Dal nerazzurro alla Juventus: colpi alla Dybala, Giuntoli lo prende così
Lookman (LaPresse)

Questo è quel che riporta il “Daily Mail”. L’attaccante nigeriano sta facendo vedere grandi cose in serie A con la maglia dell’Atalanta. E’ sempre più decisivo ed è per questo motivo che lo stesso portale d’Oltremanica spiega che il calciatore sta attirando sempre più interesse della Premier League. Tant’è che alcuni club potrebbero bussare alla porta degli orobici già nel mese di gennaio per convincerli a cederlo. Ipotesi che attualmente però appare remota considerando la centralità del calciatore nei progetti di Gasperini.