Dalla Juventus al Milan: un francese sblocca il domino dei difensori

0
30

Un francese nel mirino della Serie A: Juventus e Milan sulle tracce del difensore della Bundesliga 

La Juventus ha una lista lunga di obiettivi in vista della prossima sessione di mercato che si prospetta quantomeno rivoluzionaria per vari aspetti.

Maxence Lacroix nel mirino di Juventus e Milan
Allegri e Pioli LaPresse

Dalla chiusura del secondo ciclo di Massimiliano Allegri che sembra ormai scontata, all’addio di alcuni big come Adrien Rabiot, Alex Sandro e forse anche Federico Chiesa. Andrà via sicuramente Giovanni Manna, attuale braccio destro di Giuntoli, prossimo a diventare il direttore sportivo del Napoli. Insomma, la Juventus cambierà fisionomia in tutte le sue parti, ricomincerà con un altro allenatore (probabilmente Thiago Motta). Una situazione calda è quella di Riccardo Calafiori, difensore che piace molto a Giuntoli e che accetterebbe di buon grado il trasferimento a Torino.

La situazione attuale dell’Udinese, a rischio retrocessione, riaprirebbe invece la pista per Lazar Samardzic. In caso di retrocessione in Serie B, il club friulano non potrebbe sostenere le spese del serbo e favorirebbe la sua uscita. Questi, però, sono solo alcuni dei nomi caldi per la Juventus.

Juventus, occhi su Lacroix del Wolfsburg: c’è anche il Milan

Come riportato da TuttoSport, un altro profilo che piace molto alla dirigenza bianconera è Maxence Lacroix, difensore centrale francese.

Maxence Lacroix nel mirino di Juventus e Milan
Maxence Lacroix LaPresse

Attuale giocatore del Wolfsburg, Lacroix è un centrale molto strutturato (190 centimetri) e abile ance tecnicamente. In questa stagione ha collezionato 4 gol in Bundesliga, un bottino notevole per un difensore centrale. Il suo contratto è in scadenza a giugno 2025 e non è ancora arrivato il rinnovo. Di conseguenza il club tedesco potrebbe ritrovarsi costretto a lasciarlo andare in estate, per non perderlo a parametro zero tra un anno. La Juventus non è l’unica squadra in corsa per Lacroix; anche il Milan è sulle tracce del francese e potrebbe intralciare i piani di Giuntoli. Anche i rossoneri si preparano a chiudere un ciclo, quello di Stefano Pioli, e ad aprirne un altro. Di conseguenza anche in casa rossonera è prevista una mini rivoluzione che era già iniziata la scorsa estate.