Juventus » diretta live » Pagelle » Italia-Brasile, le pagelle degli azzurri

Italia-Brasile, le pagelle degli azzurri

Cesare Prandelli – Getty Images

ITALIA-BRASILE PAGELLE / GINEVRA-

Buffon 6,5: subito una parata su Neymar che sferra una botta dal limite dell’area, nulla può sul tiro ravicinato di Fred in occasione del vantaggio brasiliano. Anche sul secondo non ha alcuna responsabilità, comunque tiene sempre alta la concentrazione e nel secondo tempo viene raramente impegnato
Maggio 5,5: si propone in fasa offensiva con puntualità, ma pecca nella conclusione sul lancio al bacio di Pirlo. Si fa trovare spesso scoperto  sulle puntate degli attaccanti brasiliani
Barzagli 7: grande diagonale in apertura di match a chiudere una pericolosa incursione di Oscar. Incolpevole sui due gol. Concede poco o nulla a chiunque passi dalla sue parti. Ormai per lui le partite sono tutte uguali, sis che si tratti di avversari modesti sia al cospetto di giocatori di levatura mondiale, concede le briciole anche ai funamboli brasiliani.
Bonucci 5,5: si fa sorprendere centralmente dal velocissimo Neymar ed è sfortunato nella deviazione che favorisce il gol di Fred. Con un gran colpo di testa nell’area avversaria sfiora il gol di un soffio. Nel secondo tempo anche lui non concede nulla agli attaccanti avversari
De Sciglio 5,5: non patisce inizialmente il debutto conttro i verdeoro e prova anche delle giocate interessanti, ma anche lui viene travolto dai numeri di Neymar
(74′ Antonelli)
Pirlo 6,5 un primo tempo d’applausi, sembra lui il vero brasiliano. Con i suoi lanci calibrati e puntuali mette in movimento gli avanti azzurri, strepitosa una palla per Maggio però non sfruttata a dovere. L’unico errore è il mancato fallo tattico nel fermare Neymar lanciato a rete che però pesa come un macigno sul risultato parziale
(46′ Cerci) 6,5: conferisce un certo brio all’attacco azzurro e confeziona una palla d’oro per Balotelli. Il suo ingresso e la sua predisposizione nel saltare l’uomo hanno permesso all’attacco azzurro di entrare più facilmente nelle maglie della difesa verdeoro
De Rossi 6,5: poco convinto nella prima frazione di gioco, si fa trovare scoperto insieme a Pirlo sul contropiede del secondo gol brasiliano. Inizia la ripresa con un altro piglio e si riscatta con un bel gol d’esterno che rimette in partita gli azzurri. Deve uscire purtroppo per una botta alla caviglia nei dieci minuti finali
(80′ Diamanti) sv
Montolivo 6: buona prestazione nel primo tempo al cospetto del talentuoso centrocampo brasiliano, soffre sulle incursioni in fase di ripiegamento. Un po’ sottotono rispetto alle brillanti prestazioni dell’Europeo
Giaccherini 6,5: attivo fin dall’avvio, con un guizzo dei suoi spara un tiro che viene salvato miracolosamente da Julio Cesar. Quando parte palla al piede crea scompiglio nella difesa avversaria. A volte non riesce a essere preciso negli appoggi, ma gli va dato merito per il suo correre su e giù per il campo senza dare punti di riferimento
(67′ Poli) 5: soffre Hernanes che lo costringe anche all’ammonizione e si fa saltare con facilità da Marcelo appena entrato. Troppo timooso quando deve ripartire
Balotelli 7: sembra voler spaccare il mondo, ma a volte si intestardisce in azioni individuali. Ci prova in più di un occasione, fino a quando con un tiro ad effetto sorprende Julio Cesar infilando la palla nel sette. Non è da lui l’errore sotto porta che poteva portare in vantaggio gli azzurri dove spara addosso a Julio Cesar. Sempre minaccia costante nell’area del Brasile
(82′ Gilardino) sv
Osvaldo 5,5: ci prova di testa e di piede, ma senza grande convinzione e costrutto
(46′ El Shaarawi) 5,5
: si mostra più incisivo di Osvaldo e in avvio di ripresa va subito al tiro impegnando seriamente Julio Cesar, ma presto si spegne

Ct. Cesare Prandelli 6,5: presenta una squadra spavalda a confronto di un Brasile che subisce le iniziative azzurre. La squadra è forte quando attacca, ma si fa infilare facilmente in contropiede. Nella ripresa sotto di due gol ha il coraggio di inserire la terza punta per cercare addirittura la vittoria