Juventus » Juventus news » EDITORIALE/ Guarin-Vucinic – Inter-Juventus, tutta una questione di stile

EDITORIALE/ Guarin-Vucinic – Inter-Juventus, tutta una questione di stile

Andrea Agnelli (getty images)

Andrea Agnelli (getty images)

Quella accaduta qualche giorno fa, assomiglia ad una storia fantastica o addirittura ad una barzeletta divertente, ed invece e’ un affare di mercato calcistico andato male. Parliamo dello scambio Guarin-Vucinic. Uno scambio deragliato all’improvviso. L’Inter aveva concluso e trovato l’accordo con la Juventus per lo scambio alla pari dei due calciatori, per poi ritrattare tutto perche’ messa sotto pressione da alcuni tifosi. L’idea popolare che e’ maturata nelle ultime ore e’ di una societa’, quella nerazzurra, debole di idee e identita’. Il passaggio da Moratti a Thohir e’ ancora in fase di rodaggio, e sta giocando brutte cadute d’immagine per i nerazzuri che rischiano di entrare in una lista di “poco seri” preoccupante. Marotta in conferenza stampa ha definito l’Inter proprio cosi, “poco seria”, o “poco affidabile”. Come dargli torto, in meno di 24 ore lo staff di Branca e’ riuscito a aprire una trattariva, chiuderla, riaprirla e poi definitivamente annullarla, e’ riuscito a sballottare due giocatori soprattutto Vucinic mandato a fare le visite mediche a Pavia, ed e’ riuscito soprattutto a dare potere ai tifosi che ancora una volta hanno agito e vinto per rabbia e rivalsa, verso chi non si sa……
Un’affare che divide ancor di piu’ le due societa’, dopo questa vicenda sara’ difficile vederle trattare serenamente in futuro. Intanto si attendono a breve spiegazioni in merito da parte del Presidente Indonesiano nei confronti di Andrea Agnelli, perche’ la Vecchia Signora pretende e merita rispetto in ogni occasione, sia in campo che fuori. La Juventus con grande classe ha accettato l’assurda conclusione del paradossale caso di mercato senza fare ulteriore polemica. E’ una questione di stile. Quella che, cara Inter, non si puo’ trattare o acquistare……ma avere nel DNA.

Remigare Giovanni