Juventus » diretta live » Pagelle » Post-Partita, Juventus-Atalanta 2-1, le pagelle del match

Post-Partita, Juventus-Atalanta 2-1, le pagelle del match

Andrea Pirlo - Getty Images

Andrea Pirlo – Getty Images

 

POST PARTITA JUVENTUS-ATALANTA  PAGELLE – TORINO – Ecco le pagelle:

Buffon 6,5 – Strepitoso su Baselli nel primo tempo, dall’angolo successivo subirà il gol di Migliaccio sul quale può poco o nulla. Per il resto della partita fa non viene impegnato più di tanto.

Caceres 6,5 – Buona gara de “El Pelado” bianconero, corsa e tanta personalità per l’uraguaiano, che si destreggia bene sia nella difesa a 4 che in quella a 3. Davvero straordinario per duttilità.

Bonucci 6 – Il gol del pareggio è anche un pò suo, ma appare leggermente in calo nelle ultime settimane, forse per arrivare carico alla doppia sfida di Champions. Dopo tante partite di altissimo livello per il numero 19, un calo è anche ammissibile, ma adesso è il momento di non sbagliare. E la difesa ha bisogno di lui.

Chiellini 6 – Partita normale per Chiellini che non fa nulla di straordinario, ma si fa trovare preparato nelle chiusure soprattutto sulle palle alte.

Padoin 6 – Partita classica per Padoin, bravo a rispondere presente alla chiamata di mister Allegri e dare, con la giusta puntualità, il massimo sulla corsia di sinistra.

Pirlo 7,5 – Il migliore in campo in assoluto. Straordinaria partita del professore in maglia numero 21, e non solo per il meraviglioso gol messo a segno, ma anche per le numerose palle recuperate da mediano di rottura navigato. E’ sembrato il più in forma dei suoi insieme a Marchisio, sa che in Champions avrà gli occhi puntati addosso e siamo sicuri che è pronto a meravigliare anche l’Europa.

Marchisio 6,5 – Uno juventino vero. Corre e suda con la maglia bianconera, forse più di tutti. Non toglie mai la gamba e si dimostra indispensabile per il centrocampo di Allegri.

Pogba 5,5  – Un voto di rabbia. Tanto, tantissimo talento, ma a volte appare svogliato, sembra piacersi un pò troppo, e forse questo non gli permette di capire bene la partita che sta giocando, nella ripresa si sbaglia un gol pazzesco. I tifosi vogliono sempre il massimo da lui, ma oggi è mancato nei momenti decisivi.

(65′ Lichtsteiner 6) – Entra e si mette subito sulle rotaie di destra, è inutile dirlo, è un giocatore importante per questa Juventus e lo dimostra nella ripresa.

Pereyra 5,5 – Posizionato alle spalle delle punte, non riesce ad incidere come vorrebbe Allegri., anzi sbaglia anche un gol nel primo tempo. Nella ripresa salta due volte il diretto avversario creando pericoli seri alla retroguardia bergamasca, ma nulla di più.

Llorente 6 – Il gol del pareggio è l’unica nota positiva che lascia Llorente in questa gara. A volte sembra impacciato e appesantito. Fa tanto lavoro oscuro, ma non si rende mai pericoloso sotto porta.

(73′ Morata 6) – Quando ha campo è devastante. Velocità e tecnica al suo servizio, peccato che gli manca l’egoismo del grande attaccante in area di rigore. Dimostra, comunque di essere più di un semplice talento, adesso la Juve può essere sua.

Tevez 5,5 – Tanta generosità, tanta grinta, ma poca qualità. Non riesce ad incidere come sa fare e in più appare piuttosto nevrotico palla al piede. Ha voglia di prendersi la squadra sulle spalle e portarla alla vittoria, ma a volte non è abbastanza lucido. Esce a testa bassa.

(87′ Coman  s.v.) – Come si fa a non farlo giocare…

Allegri 6 – Morata forse meriterebbe più spazio, cosi come Coman. Non è il momento di fare esperimenti e lui lo sa. Ottiene una vittoria importantissima contro un’Atalanta arcigna e determinata. Missione compiuta, ora testa alla Champions.

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello 7; Scaloni 6,5, Bellini 6, Masiello 6,5, Dramè 6,5; Zappacosta 6 (51′ D’Alessandro 5), Migliaccio 7, Cigarini 6,5, Emanuelson 6; Baselli 6,5 (83′ Gomez S.v.); Denis 5 (70′ Boakye 5). All.: Colantuono 6

Giovanni Remigare