Miralem Pjanic in campo ©Getty Images
Miralem Pjanic ©Getty Images

Ha destato l’ammirazione di tutti con la sua sontuosa prova all’esordio in questo campionato, e dopo il roboante esordio stagionale in Juventus-Cagliari, Miralem Pjanic ha intenzione di continuare su questa strada. Il centrocampista bosniaco era stato criticato l’anno scorso per non aver saputo fornire quel contributo di qualità con la necessaria continuità, cosa che tutti i tifosi si aspettavano da un calciatore di classe come lui. Ma le premesse con cui l’ex romanista si è presentato allo start in questo 2017/2018 sono ottime. Pjanic ha sfiorato il perfect score con una altissima percentuale di passaggi riusciti (il 95%) e ha incantato l’intera Allianz Arena con il lancio che ha mandato in gol Dybala. In più fra tutti i calciatori della Juventus impiegati da Allegri è risultato l’elemento che ha corso di più, con 12 km coperti.

Juventus, Pjanic alla stregua di un nuovo, grande acquisto

E dopo la partita contro la Lazio, nella quale Pjanic non ha di certo brillato, è giunto il tanto atteso riscatto, che dovrà trovare però conferme nel prossimo impegno di campionato, con i campioni d’Italia che saranno chiamati all’opera al ‘Ferraris’ contro il Genoa, in uno stadio che riporta alla mente una delle peggiori gare che le news Juventus ricordino in tempi recenti. Il 3-0 al passivo dell’anno scorso era servito però a rilanciare le ambizioni dei bianconeri, poi definitivamente decollate dopo il match di Firenze.

Per quanto riguarda Pjanic, la svolta può arrivare dalla nuova collocazione tattica che Massimiliano Allegri gli riserverà nella Juventus, ponendolo nella posizione di regista ma senza dimenticare di poterlo adattare anche sulla trequarti al centro e come interno nella mediana. Pjanic ha tecnica e personalità giuste per poter fare bene in ognuna di queste posizioni, se poi gli si lascia libertà di interpretare il ruolo come è stato col Cagliari ben venga.