Tifosi Juventus © Getty Images

Nella giornata di oggi naturalmente non si fa che parlare del 2-2 col Tottenham che non fa dormire sonni tranquilli alla Juventus. Molte sono state le critiche piovute sulla squadra bianconera dopo la rimonta subita dagli inglesi, sotto di due reti dopo appena nove minuti e capace di rimontare e portare a casa un pareggio in trasferta pesantissimo in chiave qualificazione. E proprio il passaggio a quarti di finale adesso più che mai a rischio è stato oggetto di discussione e mugugni da parte dei media. Il primo a replicare agli attacchi dei giornalisti è stato Higuain che si è scagliato contro chi parla dal divano. Quella dell’attaccante albiceleste è una sana rabbia agonistica di chi vuole vincere sempre.

Juventus, dalle dure critiche ad Allegri al rebus relativo al ritiro di Buffon

Più che il Pipita però è stato giudicato colpevole il tecnico Allegri per le sue colpe contro il Tottenham. A peggiorare la sua posizione è anche l’allenatore avversario, Pochettino, che ha rincarato la dose. Ora però per l’undici bianconero è già il momento di girare pagina. Testa al campionato con Dybala da domani in gruppo. Una certezza su ieri sera tuttavia rimane: senza Matuidi la Juventus perde tanto. Per fortuna come l’argentino anche l’ex PSG è prossimo al rientro contro il Torino. Sul tavolo però oltre alle questioni di campo resta anche quella del futuro del capitano bianconero. Quest’oggi Buffon ha dichiarato che un calciatore non smetterebbe mai aprendo dunque a un possibile rinvio del ritiro. Basler invece punge il portiere e vorrebbe fargli capire come sia arrivato il momento di appendere gli scarpini al chiodo.