Mario Mandzukic Getty Image

Un finale pazzesco, inaspettato. Real Madrid-Juventus è stata una partita incredibile fino all’ultimo minuto. La squadra di Allegri esce fuori immeritatamente, all’ultimo secondo e con un rigore di Cristiano Ronaldo che scatenerà polemiche nei prossimi giorni. La gara dei bianconeri era stata perfetta: la doppietta di Mandzukic e il gol di Matuidi avevano ribaltato il passivo 0-3 dell’andata. Poi quel rigore già nel recupero per fallo di Benatia e il castello di carte che crolla giù dagli undici metri con l’ennesima eliminazione per mano dei blancos.

 

Real Madrid

Navas 4 – Serata completamente da dimenticare per lui. Colpevole sui primi due gol, catastrofico in occasione della rete di Matuidi. I complimenti di Buffon gli hanno fatto male.

Carvajal 4,5 – Sbaglia due volte allo stesso modo su Mandzukic. Nella seconda parte prova almeno a spingere ma senza troppo successo.

Varane 5 – Salva il salvabile da solo in area. Di testa si fa valere, ma soffre tantissimo

Vallejo 5 – Il Real punterà forte su di lui, ma per serate come questa è ancora troppo acerbo.

Marcelo 6 – Spinge come sempre, ma soffre troppo la pressione di Douglas Costa.

Casemiro 5 – Impreciso quando deve, non dà copertura alla difesa. Dal 46′ Lucas Vazquez 6 – Dà una mano in copertura

Kroos 6 – Una serata in chiaroscuro la sua. Prova a dettare i tempi del Real Madrid ma è sempre in difficoltà numerica contro il centrocampo juventino.

Modric 5,5 – Non è il solito calciatore, sbaglia troppo e non riesce a regalare i ritmi giusti. Dal 75′ Kovacic sv

Isco 5 – Fa da molla tra la mediana e la fase offensiva, senza troppa fortuna. Nel secondo tempo si sposta a destra ma con lo stesso risultato.

Bale 5,5 – L’unico vero squillo del Real nel primo tempo è il suo e per poco non gli riesce la magia di tacco. Ma per il resto è invisibile. Dal 46′ Asensio –

Cristiano Ronaldo 5,5 – L’unico a prendersi responsabilità in avanti, ma a tu per tu con Buffon non ci arriva mai. Di testa spreca nel finale di gara.

Zidane 5 – Il Real che va in campo non si vede nemmeno, quello della ripresa riesce ad essere addirittura peggiore. Prova a smuovere le acque nell’intervallo, ma i suoi sembrano essere rimasti nello spogliatoio.

 

JUVENTUS

Buffon 7 – Serate come questa ci ricordano perché è il portiere più forte al mondo. Quel rosso nel finale è una punizione troppo severa, così come l’eliminazione. Dal 96′ Szczesny sv

De Sciglio 6 – Sembrava essere partito bene, peccato per il problema al tallone che priva anche di un cambio i suoi. Dal 17’ Lichtsteiner 6,5 – Rischia troppo in alcuni frangenti, ma dà la sua mano importante.

Benatia 6 – Si porterà per sempre dietro il rammarico per quel rigore allo scadere. Non cancellerà, però, un errore la buona gara fatta.

Chiellini 6,5 – Una gara perfetta la sua, lascia poco spazio agli attacchi del Real Madrid e copie sempre benissimo sul più pericoloso Cristiano Ronaldo.

Alex Sandro 6 – Forse Allegri si aspetterebbe di più da lui. È l’uomo che spinge meno, il meno vistoso. Pensa però a contenere e lo fa sempre senza troppi problemi.

Khedira 7 – Ottima gara anche per il tedesco, con la Juventus che a metà campo la fa da padrona. Suo il primo assist, potrebbe anche segnare nella ripresa, ma Varane gli soffia via il pallone.

Pjanic 6,5 – Dai suoi piedi passano tutti i palloni più importanti. Gestisce il possesso fino al limite e inventa sempre la giocata giusta.

Matuidi 8 – Ago della bilancia incredibile in mezzo al campo. Trova il gol fortunoso, ma è bravo a crederci. Recupera su ogni

Douglas Costa 7,5 – Tutte le offensive più pericolose partono dal suo mancino e dalle sue accelerazioni.

Mandzukic 8 – Il suo gol in apertura mette le cose in discesa, poi il raddoppio fa capire a tutti che la strada è quella giusta. Implacabile in zona gol, il contributo offensivo è sempre importante.

Higuain 6,5 – È il regista offensivo e si vede, ma ha poche chances per fare la differenza in zona gol. Nella ripresa è Navas a negargli la gioia della rete.

Allegri 7,5 – Raccontare una serata così sarà difficile, perché la sua Juve fa tutto quello che deve fare e lascia la Champions League nel modo più sfortunato possibile. Il sogno della rimonta era ormai completato, ma sul più bello è scivolato voi. Se voleva una risposta dai suoi ragazzi, è di certo arrivata.

Arbitro: Oliver 5 – Ha il coraggio di chiamare il rigore all’ultimo secondo, ma lascia a desiderare in più di una occasione durante il match. Il rigore poteva starci, l’espulsione a Buffon, vista la concitazione del momento, è francamente eccessiva.

 

TABELLINO
REAL MADRID-JUVENTUS 1-3

Real Madrid (4-3-1-2):  Navas; Carvajal, Varane, Vallejo, Marcelo; Casemiro (dal 46′ Vazquez), Modric (dal 75′ Kovacic), Kroos; Isco; Bale (dal 46′ Asensio), Cristiano Ronaldo.
A disposizione: Casilla, Luca, Theo, Llorente, Benzema. All.: Zidane.

Juventus (4-3-3): Buffon (dal 96′ Szczesny); De Sciglio (dal 17’ Lichtsteiner), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.
A disposizione: Pinsoglio, Rugani, Marchisio, Asamoah, Sturaro, Cuadrado. All.: Allegri.

Arbitro: Oliver

Marcatori: 2’ e 37′ Mandzukic (J), 60′ Matuidi (J), 90’+6′ Cristiano Ronaldo (rig) (RM)

Ammoniti: 17′ Pjanic (J), 22’ Carvajal (RM), 29′ Mandzukic (J), 36′ Lichtsteiner (J), 73′ Douglas Costa (J), 81′ Marcelo (RM), 90′ Benatia (J)

Espulsi: 90’+2′ Buffon per proteste

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK