Claudio Marchisio

Claudio Marchisio, centrocampista dello Zenit San Pietroburgo, ha lasciato la Juventus nell’ultima sessione di calciomercato.

E’ stato un addio doloroso quello di Claudio Marchisio, sia per la Juventus che per il giocatore stesso; il torinese, infatti, è cresciuto sin da piccolo nelle giovanili bianconere e avrebbe voluto chiudere la carriera con quella maglia. Per una serie di motivi, però, nell’ultimo giorno di calciomercato ha deciso, in maniera consensuale con la società, di rescindere il contratto e iniziare una nuova avventura. Quella allo Zenit San Pietroburgo si può definire, senza dubbio, una seconda vita per il “principino”.

Juventus, il padre spiega l’addio

Claudio Marchisio

Stefano Marchisio, padre e agente di Claudio, nel corso di un’intervista a Tuttosport ha voluto parlare dell’addio ai bianconeri del figlio: “Io non ho nessun tipo di rimpianto. La sua squadra del cuore è la Juventus, lo dimostra il fatto che nel 2017 rifiutò il Milan per la volontà di chiudere la sua vita calcistica in bianconero. Nel calcio, ovviamente, le cose cambiano e ci sta che la società abbia deciso di cambiare politica e puntare sui giovani. Se stesse ancora alla Juventus sarebbe, probabilmente, la persona più felice del mondo”.

Il padre di Claudio Marchisio, nel corso della chiacchierata, ha voluto parlare anche del sogno Champions League della Juventus, obiettivo primario in questa stagione: “Non perdiamo mai una partita dei bianconeri, siamo rimasti i primi sostenitori della squadra. Da tifosi speriamo, vivamente, di poter festeggiare un titolo europeo dopo quello del 1996. Lui è in continuo contatto con i suoi ex compagni, soprattutto con i senatori, ed è molto amico del difensore Andrea Barzagli.

Juventus, la nuova vita di Marchisio

Marchisio, Calciomercato Juventus
Claudio Marchisio, mercato Juventus

Stefano Marchisio, padre e agente di Claudio, nel corso della lunga intervista ha voluto parlare anche della nuova città del figlio; Claudio, infatti, si è spostato a San Pietroburgo con tutta la famiglia, come detto per iniziare una nuova vita: “Devo ammettere che non la conoscevo, perché non ci ero mai stato in passato. Sembra, però, una fusione tra Venezia e Parigi ma un po’ meno calda, bellissima. sono contento perché ho visto Claudio soddisfatto della sua scelta e della sua nuova avventura, appena iniziata. Per farvi capire, l’altro giorno siamo stati allo zoo ed è stato assalito, in senso buono, da alcuni tifosi che volevano autografi e foto e questo per lui è fondamentale, lo hanno accolto molto bene.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK