De Zerbi e la Juventus: «Io sulla panchina bianconera. Sono sicuro che…»

0
310

De Zerbi ammette di essere pronto a pagare le conseguenze delle sue parole contro la Super League. Va in Ucraina allo Shaktar?

Alla vigilia della sfida ai rossoneri, era stato chiaro: «Domenica è stato fatto un colpo di stato nel calcio, non avrei piacere a giocare contro il Milan». Roberto De Zerbi non ha usato mezzi termini, poi è andato a San Siro ed ha inguaiato i rossoneri. «Confermo tutto, parola per parola – ha detto dopo il 90′ -. Ovviamente non ho nulla contro i tifosi, i giocatori o gli allenatori di Milan, Inter e Juve. Ma se tornassi indietro ridirei le stesse cose, anche con maggiore convinzione, alla luce di quello che è successo».

LEGGI ANCHE >>> Juventus, l’annuncio di Gravina: “Sanzioni? Vi dico cosa faremo”

De Zerbi, sirene ucraine

«Non sento di dovermi scusare con nessuno – ha spiegato il tecnico del Sassuolo sulla Gazzetta dello Sport –. Non so se per quelle parole mi sarà preclusa la possibilità di poter allenare uno di quei tre club. Se fosse così andrà bene, prenderò la mia strada in Italia o all’estero». A tal proposito si fa sempre più insistente la voce che la darebbe in procinto di volare in Ucraina. Lo Shakhtar Donetsk è infatti pronta a parlare con Carnevali per trovare la soluzione migliore e giusta per tutti.